TORTINI E INVOLTINI DI ACCIUGHE

Che ne dite di preparare Tortini e Involtini di Acciughe?  Il pesce azzurro dei nostri mari fa benissimo, quindi perchè non prepararlo in un modo un po’ alternativo?
A proposito, per chi se lo stesse chiedendo, fra “acciughe” e “alici” non c’è alcuna differenza: si tratta del medesimo pesce!  😉
Il nome “acciuga” proviene dal latino apiuva e dal greco aphyē, che sta ad indicare un pesce piccolo, mentre il termine “alici” – particolarmente diffuso nel meridione d’Italia ed in Sicilia – deriva dal latino hallex, una salsa che si otteneva appunto da questi pesci.
Etimologia a parte, sono buonissime, quindi eccovi le ricette…  😉
Nicoletta


Tortini e Involtini di Acciughe

Categoria: Antipasti – Secondi di Pesce

Ingredienti/Occorrente:
3 pirottini in alluminio per i Tortini
10 stecchini di legno per gli Involtini
400 gr di acciughe (io le ho acquistate fresche, le ho lasciate in congelatore per tre giorni e poi le ho fatte scongelare a temperatura ambiente prima di utilizzarle)
100 gr pancetta a fette
11 grandi foglie di alloro
1 cucchiaio di pangrattato integrale (o normale)
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 patata grande (300 gr)
1 limone (preferibilmente non trattato)
3 noci
prezzemolo e aglio tritati q.b.
sale
olio evo
burro per imburrare gli stampini
pangrattato per gratinare

Preparazione:
Pulire le acciughe eliminando testa, interiora e lisca centrale (facendo però attenzione a mantenerle intere) poi lavarle e metterle, aperte a libro, a scolare in un colino.
Preparare un trito di prezzemolo fresco e aglio e tenere da parte.
Grattugiare la buccia del limone e sgusciare le noci.
In una ciotolina, infine, mescolare il pangrattato con il parmigiano, il sale e una foglia di alloro tritata.

Procedimento per i Tortini:
Sbucciare, lavare e lessare la patata, poi scolarla e schiacciarla con una forchetta.
Al trito di prezzemolo e aglio unire il sale, un goccio d’olio e la buccia del limone grattugiata, mescolando per amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Imburrare i tre stampini in alluminio e cospargerli con una parte del pangrattato mescolato con parmigiano, sale e alloro (preparato in precedenza).
Ricoprire sia il fondo che i bordi dei pirottini con le acciughe, disponendole a raggiera, lasciando fuoriuscire un po’ i lembi dal bordo esterno dei pirottini.
Adagiare una fetta di pancetta sulle alici, facendola aderire, e farcire con un abbondante cucchiaio del ripieno a base di patata lessa e limone e schiacciare leggermente. Mettere al centro una noce e ricoprirla con altro ripieno.
Chiudere i Tortini ripiegando i lembi delle acciughe verso l’interno dei pirottini e cuocerli, in forno caldo, a 200° per 15 minuti.
Estrarli dal forno, rovesciare i Tortini in una piccola teglia, cospargerli con un po’ di pangrattato e farli gratinare in forno a 250° per 5 minuti.
Eccoli pronti…

Procedimento per gli Involtini:
Lavare e asciugare 10 grandi foglie di alloro.
Adagiare su una foglia di alloro una fettina di pancetta, ricoprirla con un’alice e cospargere con un cucchiaino di miscela di pangrattato, parmigiano, sale e alloro residua (preparata all’inizio), poi arrotolare e fermare con uno stecchino di legno.
Procedere allo stesso modo con gli altri nove involtini poi adagiarli in una pirofila in coccio (ma va bene anche una teglia normale), unire un goccio d’olio e cuocere, in forno caldo, a 170° per 15 minuti.
Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 40 minuti per i Tortini, 20 minuti per gli Involtini

Tempi di cottura: 20 minuti per i Tortini, 15 minuti per gli Involtini

Consigli: Sono due idee particolari che, oltre a poter risolvere una cena, possono essere tranquillamente utilizzate per un aperitivo particolare o come sfizioso antipasto.