UVA SCIROPPATA

All’Esselunga oggi trovato dell’ottima uva Italia a buon prezzo ed ho pensato di preparare l’uva sciroppata con una ricetta letta in una rivista.

Sciroppare la frutta è un buon metodo per conservarla e sono tantissime le varietà che si possono usare per questa tecnica piuttosto facile da eseguire. In questa ricetta che vi mostro non è prevista la sterilizzazione finale ma se preferite potete farla e vi lascio quest’articolo per ripassare le 10 regole fondamentali per una corretta conservazione.
L’uva Italia  è un’uva da tavola molto antica(è in Italia dal 1911) ed ancora oggi è molto apprezzata per la polpa succosa e croccante e per l’aroma di moscato.

E’ un’uva che si conserva molto bene, matura più tardi e viene commercializzata fino alla fine di dicembre. Il primo produttore nel nostro paese è la regione Puglia(che dà il 74% della produzione) e la regione Sicilia.

Purtroppo quest’anno a causa dei gravi danni causati dal maltempo si prevede che la produzione sarà minore rispetto agli passati. Ora passiamo alla ricetta dell’uva sciroppata, semplicissima e facilissima…
UVA SCIROPPATA
La cucina di ASI
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6 vasetti come quelli in foto
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kguva Italia (€2,48 al kg Esselunga BO)
  • 300 gzucchero
  • 1 bicchierevino bianco
  • 2Cannella in stecche (2/3 STECCHE A PIACERE)

Preparazione

  1. Tagliate gli acini d’uva lasciando attaccato un pezzetto di picciolo. Lavate con cura gli acini tamponandoli con carta assorbente per asciugarli.

  1. Con uno stecchino di legno punzecchiateli e disponeteli nei vasetti scelti. In un tegamino mettete lo zucchero con il vino bianco e la cannella e fate sciogliere il tutto per fare lo sciroppo.

  1. Lasciate sobbollire per pochi minuti poi versatelo a filo nei vasi ricoprendo l’uva Italia.

    Chiudete ermeticamente e fate riposare in un luogo fresco lontano da correnti d’aria e fonti di luce

  1. E’ consigliabile consumare l’uva sciroppata dopo circa 3 mesi di riposo. Buon appetito con l’uva sciroppata!

    Annalisa

Consigli e note

Sciroppare la frutta è molto semplice l’ importante è di usare frutta integra e soda. Se volete preparare l’uva sciroppata senza alcol considerate che per fare lo sciroppo,  lo zucchero deve essere la metà del peso dell’acqua(rapporto 2:1) aggiungendo se volete scorza di limone non trattato e poco succo.

PER STERILIZZARE L’UVA SCIROPPATA SEGUITE QUESTO ARTICOLO...

Sul blog troverete varie ricette che hanno l’uva come ingrediente e cioè:

TORTA CON PATATE UVA MANDORLE,

TORTA D’UVA, TORTA CON UVA E MELE,

POLLO CON UVA TIMO E PATATINE CHIPS,

BRACIOLE DI MAIALE ALL’UVA,

SCHIACCIATA ALL’UVA.

Copyright © 2017 Annalisa Altini, Tutti i diritti riservati. FONTE Cucina moderna

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “UVA SCIROPPATA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.