Strozzapreti romagnoli

Strozzapreti romagnoli

Gli strozzapreti romagnoli sono un piatto tipico della mia amata terra e  sono molto gustosi con il condimento che Vi propongo e mi raccomando…fateli a mano come vi insegno in una giornata di relax e armatevi di santa pazienza perchè la preparazione richiede tempo ma il risultato, vi assicuro, compensa alla grande il lavoro fatto..FORZA DUNQUE ..

Cosa sono gli strozzapreti romagnoli?Come dicevo sopra gli strozzapreti sono un particolare tipo di pasta fresca che viene preparata  con uovo acqua e farina 00 e prendono anche il nome di strangolapreti.

Questi strozzapreti con il nodo sono detti anche alla granarolese( che è proprio il mio paesino in provincia di Ravenna e a pochi chilometri da Faenza)e sono conditi con un sugo rustico e appetitoso fatto da peperoni e salsiccia!

Come condire gli strozzapreti alla romagnola? Se per qualche motivo non vi piace il condimento che ho scritto sotto nella ricetta potete optare per un buon ragu’ di quelli fatti bene, con il classico soffritto di sedano carote e cipolla un ottimo macinato misto del vino rosso lasciato sfumare ben bene dell’ottima passata di pomodoro(io metto sempre un pizzico di zucchero e di latte)! Lasciate pippiare sobbollire su fiamma bassa per un paio d’ore regolando il sale e avrete un ottimo condimento per gli strozzapreti alla granarolese!

Vi suggerisco altri condimenti per gli strozzapreti col nodo come :

  • strozzapreti alla norma(melanzane);
  • strozzapreti salmone e scorza di agrumi;
  • strozzapreti al pesto genovese;
  • strozzapreti con radicchio e zola;
  • strozzapreti con datterini e basilico fresco e…

Vi suggerisco anche questa golosa variante per un condimento super appetitoso e profumato:

Strozzapreti salsiccia e sangioveseSTROZZAPRETI SALSICCIA E SANGIOVESE

Come conservare perfettamente i peperoniCOME CONSERVARE I PEPERONI

STROZZAPRETI ROMAGNOLI

RICETTA REGIONALE

Ingredienti per la pasta (per 2 persone): 250 g di farina 00, 1 uovo, tanta acqua tiepida per fare un composto sodo ed elastico.

strozzapreti DE La cucina di ASI

Ingredienti per il condimento

  • 200 g di salsiccia,
  • 1 piccola cipolla bianca,
  • 2 peperoni rossi,
  • 400 g di passata di pomodoro di buona qualità,
  • 150 g di panna da cucina.

STROZZAPRETI ROMAGNOLI

Procedimento  Per fare la pasta In una terrina capace, mettete la farina con l’uovo ed iniziate lentamente ad amalgamare il tutto con l’aiuto dell’acqua tiepida. Lavorate bene la pasta fino a renderla elastica e ponetela in frigo a riposare per 10 – 15 minuti.

Trascorso il tempo, prendetene   piccoli pezzetti  e fate come dei cordoncini non troppo grossi, lunghi circa 10 – 15 cm ed  annodateli come vedete in foto(non per nulla si chiamano strozza…preti!) .

strozzapreti-la cucina di ASI

Per fare il condimento

Per prima cosa prendete i peperoni ben lavati e poneteli, dopo aver protetto la cucina con carta di alluminio,  sulla fiamma diretta dei fuochi per togliere la pellicina e renderli più digeribili.

In un tegame, mettete la cipollina tritata a rosolare con poco olio.

Aggiungete la salsiccia sminuzzata e fate lentamente cuocere il tutto a fuoco lento.

Una volta cotti i peperoni, eliminate la “buccia” ponendoli nel classico sacchetto del pane per alcuni minuti o, se avete fretta, pulendoli sotto l’acqua corrente.

Dopo tagliateli a dadini ed aggiungeteli al sugo e mettete anche la passata di pomodoro e fate cuocere per 10 minuti.

Nel frattempo, lessate la pasta in acqua salata  e poco prima di condirla,  aggiungete  al sugo la panna da cucina per meglio mantecare il tutto e  vi posso assicurare che sarà un successo !!BUON PRANZO con gli strozzapreti romagnoli!

 Altre ricette della tradizione romagnola le trovi QUI

Collage

Gli strozzapreti romagnoli che mi ha insegnato la mia mamma son fatti così col nodo ma a volte mi sono trovata commenti negativi perchè generalmente gli strozzapreti della Romagna fatti in casa sono esattamente come le trofie e non come li ho imparati a fare e quindi sono stata molto contenta di trovarmi su Alice e con lo Chef Teutonico questo tipico formato romagnolo fatto esattamente come io propongo …

TORNA ALLA HOME PER NUOVE E GUSTOSE RICETTE…

Vi piacciono le mie ricette? Allora seguitemi sul vostro social network preferito!   Mi trovate su INSTAGRAM   PINTEREST     YOU TUBE    TWITTER  e sulla pagina del blog su  pagina Facebook per non perdere nessuna ricetta o speciale  e commentare con me le varie preparazioni!!!

Copyright © 2012 Annalisa Altini, Tutti i diritti riservati

10 Risposte a “Strozzapreti romagnoli”

  1. Che coincidenza ero appena passata dal tuo blog …vedendo passare sul sito di g.z. i tuoi strozzapreti …poi ho visto che me li avevi mandati !!1 grazie mille e se vuoi esponi il banner del contest !! b-lunedì e 1 maggio saluti laura

    1. ciaoooo!!!siamo telepatiche ah ah…Se sono capace metto il banner senno’ lo aggiungo sotto la ricetta posso?

  2. Ciao,volevo avvisarti ch’ è online la mia raccolta Italia in cucina .Se vuoi passa nel mio blog!Ti ringrazio di cuore per la tua partecipazione saluti cari laura

  3. non li avevo ancora provati a fare! ma oggi provo! mi ci vado a mettere dietro subito!!!! che belli che sono! poi la pasta così “consistente” la adoro! il mio ragazzo dirà che sono crudi, dove si crea il nodo, ma io li amerò, lo so già!!! 😛 grazie!!! ti farò sapere!

  4. fatti! che meravigliaaaaaaaaaaaaaa buonissimiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii <3 grazie mille della ricetta e sicuramente appena li posto ti taggo!!! Stasera l iho fatti assaggiare al mio ragazzo, ne avevo fatti 6 a testa, per accertarmi gli piacessero, e gli son piaciuti, quindi domani finisco la pasta, che ora riposa in frigorifero….e mi armerò di pazienza…ci vuole un sacco a farli, ma ne vale la pena al 100% ^_^ grazie ancora

    1. ah che bello…sono proprio contenta sai??? Ti ringrazio tanto e buona giornata a te ed al moroso ^_^

  5. Sono romagnola, abbiamo sempre fatto gli strozzapreti fatti in casa e la ricetta è proprio quella… ma la forma no! non bisogna annodarli, bisogna fare un movimento particolare: staccare un pezzetto dalla striscia di pasta e farla arrotolare tra le mani aperte, utilizzando molto i polpastrelli!

    1. Gentile Louiiut la mia mamma romagnola di San Pietro in Vincoli (RA)me li ha insegnati così …Lo so che se li acquisti nei negozi sono come dici tu tipo le trofie ma io perdonami li amo così annodati come dice il nome stesso! Scusami ma i ricordi di mamma non si possono dimenticare ^_^ ! Ma ti ringrazio tantissimo e spero che comunque tu continuerani a seguire il mio blog …Buon we!

I commenti sono chiusi.