Pomodori gratinati al parmigiano pronti in 15 minuti

Pomodori  gratinati al parmigiano pronti in 15 minuti

Un contorno molto appetitoso e velocissimo perchè i pomodori gratinati al parmigiano pronti in 15 minuti …lo sono per davvero!!!!

Al formaggio grattugiato ho unito un bel trito di prezzemolo e basilico fresco ma se in frigorifero avete del pecorino o della mozzarella o della scamorza oppure altre erbe aromatiche come l’erba cipollina usate tutto alla grandissima ed il risultato sarà egualmente godurioso e profumatissimo!

Questo contorno è stato abbinato a dei branzini cotti al forno così crudi e puri, solamente eviscerati e stop, senza farce interne o altro e la nostra cenetta è stata semplice e piacevole!

Per questi ingredienti che vedete in foto 3 pomodori ramati sodi e maturi ho messo 3 cucchiai di olio EVO ma chiaramente l’acqua contenuta nella verdura in cottura è uscita e pare che navighino in olio…ma non è così!

I pomodori gratinati al parmigiano pronti in 15 minuti possono anche essere un degno accompagnamento a petti di pollo grigliati, a scaloppine al vino o al limone e anche ad un pollo arrosto o alla diavola!

Un dilemma …i pomodori si conservano in frigorifero oppure no?
Alcuni studi come una ricerca condotta all’Università della Florida afferma che dopo una conservazione a 5°C per 7 giorni riducono del 70% il gusto caratteristico del pomodoro rendendolo farinoso.
Questo studio sconsiglia di conservarli a temperature sotto 1 10 /12 ° C e anzi di mantenerli a temperatura ambiente anche sul balcone ma al riparo dal sole.
Di recente però uno studio tedesco mostra che è la varietà del pomodoro che condiziona la possibilità di essere conservati in frigorifero ma personalmente vi consiglio di acquistarli e di consumarli al più presto e di dimenticare tutti gli studi !

POMODORI GRATINATI AL PARMIGIANO PRONTI IN 15 MINUTI
La cucina di ASI

Pomodori gratinati al parmigiano pronti in 15 minuti
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2/3 PERSONE
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 3pomodori ramati sodi e maturi
  • 12 cucchiaiparmigiano reggiano grattugiato
  • abbondante trito di basilico e prezzemolo freschi
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale e pepe

Strumenti

  • Tagliere
  • Coltello
  • Teglia
  • Ciotola
  • Cucchiaio
  • Forno

Preparazione

PREPARIAMO LA VERDURA

  1. Lavate e asciugate i pomodori ramati sodi e maturi.

    Tagliateli a fettine di circa 1 cm di spessore.

PREPARIAMO IL CONDIMENTO

  1. Con un coltello affilato e sopra ad un tagliere tritate finemente le erbe aromatiche cioè il basilico ed il prezzemolo.

    Unite il trito al parmigiano mescolando bene per avere una panatura omogenea

FARCIAMO I POMODORI GRATINATI AL PARMIGIANO

  1. Con il cucchiaio deponete con cura un poco di panatura aromatica sulla fettina di pomodoro ramato.

    Continuate fino a condire tutte le fette e se rimane della panure distribuitela a random nella teglia.

  2. Salate e pepate le verdure e aggiungete 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

ORA NON RESTA CHE INFORNARE …

  1. Ponete in forno già caldo a 200°C la teglia con le fette di pomodoro condito e fate cuocere per una decina di minuti.

    Se volete aumentare la gratinatura terminate la cottura mettendo in forno in modalità grill per altri 2/3 minuti.

  2. A cottura ultimata lasciate intiepidire 3/4 minuti poi servite in tavola questo semplice veloce e appetitoso contorno!

    Buon appetito !

    Annalisa

GUARDA ALTRE RICETTE E SEGUIMI SUI SOCIAL….

TORNA ALLA HOME PER NUOVE E GUSTOSE RICETTE DEL BLOG La cucina di ASI 


Vi piacciono le mie ricette? Allora seguitemi sul vostro social network preferito!   Mi trovate su INSTAGRAM  PINTEREST    YOU TUBE    TWITTER  e sulla pagina del blog su  pagina Facebook per non perdere nessuna ricetta o speciale  e commentare con me le varie preparazioni!!!
Copyright ©  Annalisa Altini, Tutti i diritti riservati.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.