Crea sito

Gialletti romagnoli

I gialletti romagnoli sono biscotti con farina 00, farina di mais fioretto, uvetta sultanina e pinoli.

E‘ una ricetta che ha origini antiche  ne parla anche Pellegrino Artusi nel 1891 nel suo famoso testo La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene e chiaramente questi squisiti biscotti prendono il nome dalla farina di mais di un bel giallo caldo e intenso.

La farina di mais(bramata o fioretto che dir si voglia) dà un consistenza granulosa e friabilissima ed era nei tempi antichi un alimento fondamentale soprattutto nelle campagne. Il nome di questi biscotti porta anche ai zaeti o zaletti  o zaleti di origine veneta( da zalo cioè giallo); di questi biscotti ne parla anche Vincenzo Agnoletti nel 1803 nel suo libro La nuova cucina economica e la sua versione prevedeva una glassatura finale a base di zucchero.

Lo scrittore Goldoni ne parla anche lui in una delle sue bellissime commedie in vernacolo La buona moglie nel 1749 sono quindi biscottini della tradizione regionale italiana.

Altre ricette di piccola pasticceria per te:
Occhi di bueOCCHI DI BUE;

ricetta biscotti limone e vanigliaBISCOTTI LIMONE E VANIGLIA;

Biscotti LinzerBISCOTTI LINZER

Gialletti romagnoli
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni15/18 gialletti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 225 gfarina di mais (fioretto la più fine)
  • 100 gFarina 00
  • 1uovo
  • 75 gBurro
  • 100 gZucchero
  • 50 gpinoli
  • 60 guvetta sultanina
  • 1 bustinalievito per dolci
  • q.b.scorza limone (grattugiato e non trattato)
  • q.b.vaniglia

Preparazione

  1. Ammollare in una tazza ed in acqua tiepida l’uvetta sultanina. Impastate in una capace terrina tutti gli ingredienti come per fare la pasta frolla.

  2. Per ultimo aggiungete l’uvetta sultanina strizzata ed asciugata e i pinoli. Fate ora con l’impasto dei biscotti non troppo grandi  e sistemateli nella placca foderata di carta forno.

  3. Infornate a forno preriscaldato a 170° C per circa 20 minuti. Fateli raffreddare e gustateli scrocchiandoli tra i dentini ^_^. Buon appetito con i gialletti romagnoli!

Consigli e note

La cucina regionale italiana è una grande ricchezza per chi vuole sperimentare cibi ed alimenti diversi e oltre ad imparare nuove ricette è anche bellissimo capire come nel tempo sono cambiati gli utilizzi dei prodotti, le tecniche di cottura e come sia normale trovare ricette pressochè identiche in varie parti di questa bella Italia. Tutte le regione hanno ricette importanti e famose ma io che risiedo in Romagna amo scoprire le specialità emiliano-romagnole e nel tempo ho cercato di raccogliere in questo articolo alcune della tantissime preparazioni della mia terra… Troverete antipasti, primi, focacce, secondi e dolcetti che spero possano piacervi…

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

SE ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia fan page di Facebook! Basta cliccare mi piace e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e commentare con me le varie preparazioni !!!! Copyright © 2017 Annalisa Altini, Tutti i diritti riservati

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

4 Risposte a “Gialletti romagnoli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.