Crea sito

Ciambella glassata sofficissima

In queste giornate un po’ pensierose perchè il Coronavirus sta propagandosi in tutta Europa e la nostra nazione è martoriata, ho deciso di impastare di fare un lievitato dolce in questa ricetta ed ecco qui la ciambella glassata sofficissima che vedete in foto!!
Ad essere sincera questa sarebbe una angelica tutta arrotolata e farcita con uvetta e canditi misti ma …ho messo il tutto in uno stampo TROPPO PICCOLO ed i tagli che vedete meglio in questa ricetta ANGELICA AL CIOCCOLATO

OPPURE QUESTA ALLE ZUCCHINE
angelica alle zucchineANGELICA ALLE ZUCCHINE
SONO TUTTI SPARITI MANNAGGIA!!!!

Vabbè il dolce è soffice e delicato forse se proprio devo trovargli una pecca è poco dolce quindi se volete aggiungetene altro oppure glassatelo maggiormente…

Se non avete il lievito di birra fresco ma solo quello secco disidratato ricordate che un panetto di 25 grammi corrisponde ad una bustina di 7 grammi il rapporto è di circa 3:1 per la precisione 3,29. Se volete la formula perfetta per calcolare le proporzioni seguite questa formuletta:
se volete convertire il quantitativo del lievito di birra fresco in quello secco :
g di lievito fresco indicato negli ingredienti della ricetta : 3,29= g di lievito secco


se volete convertire il quantitativo del lievito di birra secco in quello fresco :
g di lievito fresco indicato negli ingredienti della ricetta x 3,29= g di lievito secco




CIAMBELLA GLASSATA SOFFICE

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzionistampo da 24 cm minimo
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

PER L’IMPASTO

  • 300 gfarina 00
  • 235 gfarina Manitoba
  • 85 gzucchero
  • 100 mllatte
  • 120 gburro (morbido)
  • 13 glievito di birra (fresco)
  • 3tuorli (medi)
  • 4 gsale

PER FARCIRE E GLASSARE

  • 75 guvetta
  • 75 gcanditi misti
  • 50 gburro
  • 180 gzucchero a velo
  • 2albumi

Preparazione

Ciambella glassata sofficissima: l’impasto

  1. Sciogliamo il lievito di birra con 0,75 dl di acqua tiepida e lo impastiamo con 135 grammi di farina Manitoba.

    Lasciamo a riposo fino al raddoppio del volume in una terrina coperta e lontana da correnti d’aria.

  2. Al momento giusto mettiamo in una terrina pulita la farina rimasta, lo zucchero, i tuorli, il sale, il burro morbido a tocchetti ed il latte tiepido.

  3. Mescoliamo per ottenere un impasto omogeneo trasferiamo il tutto sulla spianatoia ed aggiungiamo il lievitino che oramai sarà lievitato.

  4. Mescoliamoli energeticamente e facciamone una palla che coperta dovrà lievitare per 1 ora e mezza circa

Ciambella sofficissima decorata : prepariamo gli ingredienti per l’angelica

  1. Mettiamo a bagno l’uvetta in acqua tiepida per una decina di minuti poi asciughiamola bene e infariniamola con cura.

  2. Trascorso il tempo della lievitazione, trasferiamo l’impasto sulla spianatoia infarinata e senza lavorarlo tanto, stendiamolo a forma di rettangolo con uno spessore di circa 2-3 mm.

    Spennelliamolo ora con metà del burro fuso e distribuiamoci sopra l’uvetta infarinata ed i canditi misti tritati.

  3. Arrotoliamo il rettangolo dalla parte più lunga poi tagliamo il rotolo in 2 pezzi.

    Formiamo ora una treccia mantenendo i capi girati con il ripieno in evidenza, sul davanti della preparazione.

Ciambella glassata: pronti per la cottura

  1. Ora trasferiamo la treccia sulla placca da forno foderata di carta forno precedentemente bagnata e strizzata c disponendola a mo’ di ciambella.

    Io qui ho sbagliato perchè ho ingabbiato la ciambella angelica in uno stampo di alluminio troppo piccolo(22 cm)…voi non fatelo o almeno prendetene uno dove l’impasto stia bello comodo e restino poi evidenti i tagli dopo la cottura!

  2. Spennelliamo la ciambella sofficissima glassata con il burro,copriamola e lasciamola lievitare per 45 minuti circa o finchè non sarà raddoppiata.

    Cuocete questo lievitato in forno già caldo a 200°C per circa 30 minuti o seconda delle caratteristiche del vostro elettrodomestico.

  3. A cottura ultimata lasciate raffreddare e passiamo alla decorazione finale di zucchero la glassa!

    In una tazza sbattiamo 4 cucchiai circa di zucchero a velo con 1 albume fino ad ottenere una salsa fluida ma non troppo che andremo poi a mettere sulla torta lievitata zigzagando in su e in giù: io ho usato un sac à poche.

  4. Direi che ora la possiamo addentare che dite???

    Buon appetito!

    Annalisa

FONTE:CUCINA MODERNA ORO ANNO 17 N.119

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.