Crea sito

10 CONSIGLI PER FARE DOLCI SOFFICI

Ogni volta che mi accingo a preparare una torta, il primo pensiero è che venga  ben lievitata e sofficissima  ancor di più se la preparo per una festa, per un compleanno e  per qualcuno a cui voglio dimostrare anche con il dolce, il mio affetto. Ci sono alcuni “trucchi” per riuscire in questa che a volte pare un’ardua impresa e sono regole quasi banali che però fa bene ripetere e ricordare…almeno a me!Prima ancora di leggere i 10 consigli per fare torte soffici vi lascio un suggerimento forse sciocco ma assolutamente il primo di tutti per qualsiasi ricetta vogliamo preparare è quello di leggere attentamente la preparazione e controllare preventivamente se tutti gli alimenti sono nella nostra dispensa per poi non trovarci nel bel mezzo della ricetta proprio senza quell’ingrediente che eravamo sicurissime di avere…

10 CONSIGLI PER FARE DOLCI SOFFICI 

 

  1.  TUTTI GLI INGREDIENTI DEVONO ESSERE A TEMPERATURA AMBIENTE – A meno che non stiate per preparare una frolla dove il burro è perfetto freddo e l’impasto non va fatto lavorare troppo e deve pure riposare almeno 30 minuti in frigorifero, gli ingredienti devono essere preparati almeno 20 minuti prima e lasciati a temperatura ambiente. Tutto ciò  permette al burro di ben amalgamarsi all’impasto senza avere spiacevoli grumi, le uova di legarsi al resto dell’ impasto e permette al lievito di attivarsi immediatamente.
  2. SETACCIATE LE POLVERISe tra gli ingredienti della ricetta da preparare avete farina,lievito ,cacao sarà consigliabile arearli setacciandoli con un colino o un setaccio a maglie fitte, un  procedimento che renderà leggera la miscela da impastare evitando i grumi. Non utilizzate farine scadute a prodotti di ottima qualità e sempre adatte al tipo di preparazione che state per cucinare( Farina 00 fine è una farina debole per dolci morbidi,farina 0 di grana meno fine adatta a dolci più rustici anche con lievito di birra o pasta madre, farina integrale per torte e pani rustici, farina di mais soprattutto la qualità fumetto viene usata per dolci friabili, farina di grano saraceno non lega e non lievita per cui viene utilizzata in abbinamento alla farina di grano tenero, farina di castagne per dolci della tradizione contadina, farina di farro spesso abbinata a farine per pane e dolci, anche per sostituire la farina integrale)
  3. ATTENZIONE ALLE TEMPERATURE DEL FORNONon  sempre la temperatura indicata è quella giusta per il NOSTRO elettrodomestico: solo ognuno di noi sa davvero qual è la temperatura giusta da usare quindi prestate sempre attenzione e non fidatevi troppo di quanto indicato nella ricetta originale. Il mio forno ad esempio è una scheggia e di norma abbasso sempre di almeno 20°C la temperatura di ogni mia preparazione e se proprio volete essere esatti, munitevi di un termometro da forno così non potrete sbagliare la cottura che per le torte è generalmente in modalità statica, a meno di diverse indicazioni espressamente indicate nella preparazione. E non aprite tassativamente il forno nei primi 30 minuti di cottura!!!
  4. LIEVITO – Ricordatevi di infornare la torta immediatamente dopo aver aggiunto il lievito perché inizia a svilupparsi appena amalgamato  all’impasto  e attendere potrebbe creare problemi alla corretta lievitazione.
  5. TUORLI E  ZUCCHERO – Generalmente le uova vanno divise in tuorlo e albumi  e montati separatamente. Nei tuorli spesso si unisce lo zucchero(ed è bene farlo appena si uniscono questi ingredienti perchè in caso contrario lo zucchero farà coagulare il tuorlo formando granuli che irrimediabilmente ritroveremo nell’impasto.
  6. ALBUMI Spesso quando dobbiamo montare gli albumi  troviamo l’indicazione di aggiungere una puntina di sale  per permettere una massa più ferma. Sinceramente questa indicazione nel mio blog NON la troverete mai perchè è una solenne cavolata o meglio inizialmente aiuta a snaturare a separare le proteine degli albumi ma poi destabilizza il tutto e se continuate, si sviluppa tanta acqua, troppa e non resta che buttare via il composto  e ricominciare daccapo! Piuttosto usate qualche goccia di succo di limone e incorporate le uova al composto delle polveri con i consueti movimenti dal basso verso l’alto che non smonteranno gli albumi a neve e incorporeranno altra aria nell’impasto (articolo consigliato QUI) .
  7. ALBUMI MONTATISe  la ricetta prevede di aggiungere albumi montati a neve abbiate l’avvertenza di montarli unendo un paio di cucchiai di zucchero presi dal totale indicato: avremo una massa piú compatta che potremo aggiungere all’impasto piú agevolmente.
  8. LO STAMPO Importantissimo per la buona riuscita delle nostre torte è anche la preparazione dello stampo da infornare che deve essere imburrato alla perfezione e cosparso di farina oppure potete usare gli appositi spray staccanti oppure la carta forno bagnata e strizzata;  lasciate poi  la torta ancora nel forno spento dopo la cottura per stabilizzarla e poi nuovamente dopo averla sformata mettetela possibilmente su di una griglia per permettere all’aria di circolare e aiutarla nel raffreddamento.
  9. AGGIUNTE E SOSTITUZIONIAnche se la ricetta non lo prevede potete aggiungere un pizzico di bicarbonato per agevolare la lievitazione oppure sostituire una parte della farina con la fecola di patate oppure ancora, se l’uso del burro non è categorico e non inficia il risultato, potete unire l’olio( io di semi) riducendo la dose del 20/25 % . Alcuni  se la ricetta lo consente, sostituiscono il burro con lo yogurt  e/o con la panna fresca e  qui invece la dose va maggiorata per entrambe le sostituzioni, del 25%. Fate le vostre variazioni ma unite il nuovo grasso con attenzione perchè non tutte le farine assorbono nello stesso modo!
  10. RAFFREDDAMENTO Le torte non amano gli sbalzi di calore anche quando si raffreddano quindi dopo aver spento il forno,lasciamo la preparazione ancora all’interno del forno spento ma lasciamo uno spiraglio nello sportello: personalmente metto uno  strofinaccio e lascio che la temperatura cali lentamente.Potete  poi sfornare  e sformare il dolce sopra una gratella proteggendolo con un coprivivande.

SE VUOI SAPERE SU FARCE E BAGNE PER TORTE ECCO QUI UN ARTICOLO PER TE…

bagne per dolci La cucina di ASI

 

TORNA  ALLA HOME PER NUOVE E GUSTOSE RICETTE…


Vi piacciono le mie ricette? Allora seguitemi sul vostro social network preferito!   Mi trovate su INSTAGRAM   PINTEREST   GOOGLE +    YOU TUBE    TWITTER  e sulla pagina del blog su  pagina Facebook per non perdere nessuna ricetta o speciale  e commentare con me le varie preparazioni!!!

Copyright © 2015 Annalisa Altini, Tutti i diritti riservati

8 Risposte a “10 CONSIGLI PER FARE DOLCI SOFFICI”

I commenti sono chiusi.