Crea sito

Meringa Italiana di L. Montersino

Meringa Italiana di L. Montersino. Questa preparazione, nella sua semplice perfezione mi entusiasma come poche cose. Serve precisione, accuratezza… mi riporta ai tempi dei laboratori all’università, quando preparavo sciroppi per la tosse e non per le torte 🙂 Ecco a voi la Meringa ltaliana!

Meringa italiana

Lo sapete tutti è una preparazione a base di albumi e zucchero, due soli ingredienti che però trattati in modi diversi danno origine a tipi di meringa diversi. Quella italiana è l’unica a non essere cotta in forno quindi non può essere utilizzata per fare fondi per meringare o spumiglie, ma costituisce una base per molti dolci freddi o può essere utilizzata essa stessa come crema e decorazione.

La Meringa Italiana è un alimento cotto perché l’albume viene pastorizzato con l’inserimento dello sciroppo caldo, quindi può essere consumata tranquillamente da subito.

Per questa preparazione è indispensabile un termometro a sonda che si acquista facilmente ed è necessario anche nella valutazione della cottura dei lievitati, quindi se non lo avete non chiedete come potete fare la meringa senza termometro, ma andate a comperarlo perché in cucina servono gli strumenti giusti per lavorare bene 🙂 Ma se proprio non volete prendere il termometro, si può misurare la temperatura dello zucchero diluito bagnando le dita n acqua fredda e pizzicando un po’ di zucchero; se riuscite a formare una pallina, non troppo dura, lo zucchero è pronto 🙂

Ingredienti per 750 g di Meringa:

  • 500 g di zucchero
  • 250 g di albumi
  • 100 g di acqua

Preparazione della Meringa Italiana di L. Montersino

In una pentola fate sciogliere 400 g di zucchero nell’acqua. Scaldate e cuocete a fiamma alta sempre mescolando, con un utensile non in metallo per non far cristallizzare lo zucchero, fino alla temperatura di 121°C. Attenzione agli schizzi che potrebbero carmellare e quindi rovinare il candore della meringa.

Nel frattempo in planetaria fate schiumare un poco gli albumi con i restanti 100 g di zucchero, montandoli leggermente a media velocità.

Quando lo sciroppo sarà arrivato in temperatura, versatelo a filo nella planetaria ed aumentate la velocità facendo montare fino a raffreddamento del composto.

Ora la Meringa Italiana è pronta per essere messa in sac à poche ed utilizzata nei modi più svariati… ve ne farò vedere qualcuno nei prossimi giorni 🙂

Per conservarla, versatela in un contenitore basso e largo e copritela con pellicola a contatto, sigillate bene e mettetela in freezer. Perderà un poco di volume quindi per le decorazioni non sarà perfetta, ma come base per mousse o chibouste andrà benissimo.

Meringa italiana

Ricetta tratta da ” Peccati di Gola” di L. Montersino

Prova la meringa nelle Coppette al Limone 🙂

Coppette Meringate al Limone ed Amaretti

Aspetto le foto delle vostre realizzazioni sulla mia fanpage 🙂
In bocca al forno!
ARYBLUE

4 Risposte a “Meringa Italiana di L. Montersino”

  1. Uaaahhhhhhhh che meraviglia, Montersino è davvero bravissimo e anche te non sei da meno, grazieeeee………….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.