Oca con verze di San Martino

 

Oca con verze di San Martino. L’ Oca con verze di San Martino è un ricco e importante piatto di origine lombarda che viene fatto in occasioni speciali. Molto simile alla cassuola in questo caso la cane di maiale vie sostituita con quella appunto del volatile, che dà un tocco di raffinatezza e eleganza al piatto stesso. “Chi no magna oca a San Martin no’l fa el beco de un quatrin” (chi non mangia l’oca a San Martino non fa il becco di un quatrino ) Un po’ di storia dell’ oca di San Martin : Nella fine dell’ anno lavorativo i contadini non lavoravano nello stesso campo dovevano traslocare ed andare da un altro padrone, perciò “fare San Martino” diventò un modo di dire. Inoltre, c’era un periodo di penitenza e di digiuno che precedeva il Natale e San Martino era quindi una specie di capodanno contadino, nel corso del quale si festeggiava con una grande mangiata d’oca , biscotti e si beveva vino.  La tradizione di cibarsi dell’oca ingrassata di fichi  affonda le proprie origini nei secoli. La protagonista assoluta dei menu dell’11 novembre era – e in molte regioni d’Italia lo è tuttora – l’oca, che nelle case più povere poteva essere sostituita con l’anatra o la gallina. 

Oca con verze di San Martino

Oca con verze di San Martino

 

Ingredienti:

  • 1 oca tagliata a pezzi con o senza pelle (oppure 2 anatre)
  • 1 verze
  • 1 cipolla
  • 100 g di burro
  • 1 sedano
  • 100 g di pancetta dolce
  • 4 +3 cucchiai di olio di oliva
  • 200 ml di brodo
  • sale e pepe a piacere

Procedimento:

In un tegame capiente soffriggere la cipolla ed il sedano tagliati finemente con il burro e 4 cucchiai di olio di oliva. Aggiungere per far rosolare i pezzi d’oca. Cuocere per circa 40 minuti tenendo girata la carne, in continuazione.

Togliere le foglie della verza e lavarle per bene, lasciarle scolare in un colapasta.

In una pentola alta e capiente soffriggere la pancetta con 3 cucchiai di olio di oliva aggiungere la verza e mescolare per 5 minuti , prima di aggiungere l’ oca.

Inserire nella verza l’oca ed il brodo caldo, coprire e lasciar cuocere per altri 30/40 minuti, controllare di tanto in tanto la cottura. Salare e pepare se necessario.

Servire l’ Oca con verze di San Martino ben calda accompagnata da polenta … se preferite la cassouola  QUI  la nostra ricetta!

Arte e fantasia a tavola vi aspetta numerosi per altre nuove ed interessanti ma soprattutto sempre semplici ricette da realizzare in poco tempo, ci trovate in home al sito Arte e fantasia a tavola

Se vi piacciono le nostre ricette e volete essere sempre aggiornati potete seguirci lasciando un vostro like alla pagina di facebook cliccando Arte e fantasia a tavola colgo l’occasione per ringraziare tutti quelli che sono passati e passeranno da queste parti per le visite, per i commenti….

(Visited 350 times, 1 visits today)