Salsa agrodolce

La salsa agrodolce è uno degli elementi più caratteristici della cucina cinese; la si trova quasi sempre al tavolo nei ristoranti orientali per accompagnare altri piatti, soprattutto antipasti come le tipiche nuvolette di gamberi, piuttosto che involtini primavera o ravioli di carne e verdure (per non parlare dei miei preferiti, gli xiao mai di gamberi e carne).

Essendo io un autentico fanatico della cucina cinese, di tutte le sue ricette saporite e sfiziose e di tutti i suoi gustosi intingoli e salse, mi diletto spesso nella preparazione di piatti ispirati a tale parte del mondo e mi piace quindi aprire il mio menu con qualche nuvoletta di gambero già pronta (si trovano nei supermercati più forniti o negli alimentari etnici in pacchi simili a quelli delle patatine) accompagnata da questa tipica salsina tanto deliziosa, con cui potrete anche accompagnare degli involtini vietnamiti (presto la ricetta sul blog) o realizzare dei piatti di carne con maiale, pollo o, come faccio a volte io, polpette in agrodolce.

E’ ovvio che in una ricetta agrodolce il segreto stia proprio nel giusto equilibrio degli ingredienti che la compongono e nel giusto bilanciamento dei loro sapori contrastanti. Quella che vi propongo oggi infatti è una ricetta perfezionata ed ottimizzata nel corso degli anni, che tuttavia è ancora una volta di una semplicità imbarazzante.

Salsa agrodolce

Si tratta di mettere in un pentolino 100 ml d’acqua e scioglierci dentro un cucchiaino e mezzo di amido di riso o di mais (anche solo un cucchiaino può bastare per una salsa meno densa, ma io la preferisco più avvolgente); aggiungete poi 40 ml d’aceto di riso o anche di vino bianco, un cucchiaio di salsa di soia e 40 grammi di zucchero di canna. Aggiungete infine un cucchiaio di concentrato di pomodoro o passata e mettete il pentolino sul fuoco.

Cuocete la salsa a fiamma bassa, mescolando per sciogliere lo zucchero ed amalgamare gli ingredienti. Dopo circa una decina di minuti (forse anche meno) vedrete che la vostra salsa inizierà a sobbollire ed addensarsi; a questo punto, cuocete un altro paio di minuti sempre mescolando, dopodiché spegnete il fuoco, mettete la salsa in una ciotola e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente prima di servirla.

Niente di più semplice: la vostra salsa agrodolce cinese è pronta per deliziarvi e per aprire il vostro menu dagli occhi a mandorla! 😉

请享用.. e provate a cucinArmy! 🙂

Precedente Spaghetti con le cozze Successivo Gnocchi di riso saltati con manzo e verdure