Quiche al prosciutto con crema di patate

So che da qualche parte, nel nord del mondo, questo è un piatto delle feste ma a me è bastato il semplice pensiero dell’accostamento di prosciutto e patate per innamorarmi follemente dell’idea di provare a riprodurre questo piatto a casa mia.

Ci ho messo un po’ a decidere come prepararlo: sfoglia o brisée? Patate a pezzi o in crema?

Alla fine ho preso delle decisioni dettate dal gusto e dalla fantasia ed il risultato è stato, come al solito, più che soddisfacente.

Quiche al prosciutto con crema di patate

La preparazione di questo succulento e sostanzioso piatto unico inizia con il lessare 2 patate: io, come al solito, le “lesso” nel microonde alla massima potenza per 12 minuti, girandole dopo i primi 6 (prima di metterle nel microonde, occorre lavarle e bucherellarle con uno stuzzicadenti, in modo che la patata non esploda durante la cottura!).

Nel frattempo, srotolate un rotolo di pasta brisée rotonda in una teglia circolare ricoperta con carta forno e bucherellatene il fondo con i rebbi di una forchetta; adagiate dunque sul fondo 200 g di prosciutto cotto a dadini.

Preparate a questo punto l’appareil della quiche, arricchito delle patate: in una ciotola mettete le patate schiacciate con l’apposito attrezzo, due uova, un bicchiere di latte e condite di sale e pepe nero. Sbattete per amalgamare il tutto fino ad ottenere una pastella più o meno fluida, in base ai vostri gusti ed a quanto latte hanno assorbito le patate, altrimenti aggiustate con un altro po’ di latte.

Versate il composto all’interno della quiche sopra i dadini di prosciutto e livellatelo in modo da coprire ben bene tutta la superficie interna.

Ripiegate i bordi esterni della brisée verso l’interno e mettete infine a cuocere in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti, fino a completa doratura.

Fate riposare la quiche fuori dal forno almeno 5-10 minuti prima di servirla.

Buon appetito.. e provate a cucinArmy! 😉

Quiche al prosciutto con crema di patate

 

Precedente Risotto all'arancia e bottarga Successivo Goulash ungherese (ricetta semplice)