Pollo con anacardi

Quando si ha poco tempo o voglia di cucinare, non c’è niente di più rassicurante dell’avere in frigo o in freezer della carne di pollo. Il pollo infatti è la carne più versatile e soddisfacente in cucina: piace (quasi) a tutti, si cuoce in poco tempo e soprattutto la si può preparare in un milione di modi differenti.

Quello che vi propongo oggi è un modo semplice e idealmente esotico di cucinare il pollo, ispirato al virtuale menu cinese che vi ho proposto nel corso della settimana.

Si tratta di pezzettini di carne di pollo saltati in padella con gli anacardi, un tipo di frutta secca tipico del sud del mondo ma ormai diffusissimo ed apprezzatissimo anche da noi; si rifà del resto a piatti più conosciuti della cucina cinese come il pollo alle mandorle o quello alle arachidi.

La preparazione è, ancora una volta, tanto facile quanto è delizioso il risultato finale.

Pollo con anacardi

Iniziate tostando in una padella (o, meglio ancora, nel wok) 60 g di anacardi (quindi scegliete quelli non già tostati e salati) con un goccio (ma proprio un goccio) di olio di semi, giusto per lasciare il sapore.

Nel frattempo, tagliate a tocchetti 400 g di filetti di pollo ed infarinateli leggermente con la maizena; togliete gli anacardi dalla padella ed unite all’olio profumato i tocchetti di pollo infarinati, facendoli rosolare per bene a fuoco vivace con un pizzico di sale per circa una decina di minuti, dopodiché unite gli anacardi insieme a 1-2 cucchiai d’acqua calda e 1-2 cucchiai di salsa di soia, e completate la cottura del pollo fino a quando si sarà creata una gustosa salsina scura e densa dovuta alla maizena che avrà fatto raddensare acqua e salsa di soia.

Cospargete il vostro pollo con anacardi con delle foglie verdi di cipollotto tagliate a rondelle e servite immediatamente.

请享用.. e provate a cucinArmy! 🙂

Precedente Gnocchi di riso saltati con manzo e verdure Successivo Insalata di cavolo e granchio