Hummus

L’hummus è una crema spalmabile a base di ceci frullati e tahina, ovvero pasta di sesamo. E’ un alimento molto particolare ed esotico, tipico di tutto il Medio Oriente (ma forse anche dell’Africa settentrionale), dove viene spesso servito con il tipico pane sottile ed accompagna molte pietanze.

E’ ottimo anche semplicemente spalmato sul pane ed è di una facilità imbarazzante per quanto riguarda la preparazione, soprattutto se come al solito non siete troppo fiscali e vi lascerete convincere ad utilizzare dei ceci in scatola (è ridicolo mettere in ammollo per 12 ore dei ceci secchi per preparare una ricetta da 5 minuti).

Hummus

Innanzitutto occorre procurarsi 250 g di ceci in scatola (quindi già lessati – il peso si riferisce al prodotto sgocciolato) e sciacquarli sotto acqua corrente fresca per togliergli un po’ il sapore di barattolo.

Una volta asciugati leggermente, mettete i ceci in un robot da cucina (volendo potete anche pestarli a mano, in tal caso auguri, mentre ho avuto qualche problema a farlo con il minipimer) ed unitevi un cucchiaio di tahina (occhio a non esagerare però), uno spicchio d’aglio tritato finemente, il succo di mezzo limone ed un pizzico di sale (io questo lo aggiungo sempre alla fine, se necessario). Attivate le lame del robot e frullate il tutto per qualche secondo fino ad ottenere una crema densa ed omogenea; in caso la crema sia troppo densa, potete stemperarla con un goccio (ma proprio un goccio) d’acqua o olio (possibilmente non troppo saporito).

Trasferite il vostro hummus in un piattino da portata da antipasto e conditelo con dell’olio in superficie, decorandolo con della paprika dolce in polvere ed una fogliolina di prezzemolo al centro.

Servitelo freddo, accompagnato da del pane mediorientale.

بالهنا والشفا .. e provate a cucinArmy! 😉

Precedente Couscous di pesce Successivo Insalata di riso venere con zucchine, ananas e gamberi