Cheesecake tiramisù

Il tiramisù è probabilmente il dolce più amato dagli italiani e ne è la riprova il fatto che sia la ricetta più cercata sul web (anche da stranieri amanti del dolce).

Dal canto suo, la cheesecake è il dolce americano più famoso al mondo che, mai come negli ultimi tempi, sta vivendo un vero e proprio boom di popolarità con versioni sempre diverse e sempre più creative.

Non so da quanto circoli in rete la ricetta della cheesecake tiramisù, paradisiaco ibrido tra i due dolci, ma quello che so per certo è che è passato esattamente un anno dal giorno in cui la scoprii bazzicando su Internet al giorno in cui effettivamente decisi di provarla, per un’occasione speciale.

Una delle cose che più mi bloccava, a parte il fatto che comunque si tratta di una ricetta che richiede un po’ di tempo, erano le proporzioni delle dosi. Infatti la ricetta è presa dal sito di GialloZafferano ma è per uno stampo del diametro di 22 cm ed io ne ho uno da 25! Può sembrare un problema da poco ma la realtà è che utilizzare dosi di uno stampo più piccolo per uno più grande non dà affatto un bel risultato e quindi toccava calcolare le dosi per il mio stampo… che ve lo dico a fare! La matematica per me è un incubo!

Per fortuna ho trovato un articolo fantastico, un vero e proprio vademecum per qualunque mia ricetta dolce futura, grazie al quale in poco tempo (e, per fortuna, pochi calcoli) sono riuscito ad ottenere le dosi perfette per un dolce perfetto! Del resto si sa, la pasticceria è una scienza esatta… 😉

La ricetta originale, nel caso abbiate uno stampo da 22 cm, la trovate qui mentre l’articolo di cui vi parlavo (e di cui ringrazio ancora l’autore) lo trovate qui.

Ad ogni modo, le mie dosi sono per uno stampo a cerniera da 25 cm per ottenere almeno 12 porzioni di cheesecake. Le cifre sono un po’ particolari ma vi posso assicurare che il risultato è perfetto, proprio perché rispetta la precisione tipica della pasticceria perfetta.

cheesecake-tiramisu

Cominciate col preparare lo stampo: imburratelo e ricopritelo di carta forno ritagliandola con le forme della base e dell’anello. La cosa è molto più semplice di quello che sembra: per la base io attacco la carta forno sul fondo imburrato e poi la ritaglio tutto intorno con le forbici. Per l’anello, io lo chiudo intorno alla base e ci srotolo dentro la carta forno tenendola in verticale, poi ritaglio anche qui alla giusta altezza.

Finita questa puntata di “ArtAttack”, occupatevi della base della vostra cheesecake tiramisù: sbriciolate con un robot da cucina 245 g di savoiardi, dopodiché unitevi 130 g di burro sciolto e 65 g di caffè liquido; mescolate in modo che gli ingredienti si amalgamino tra di loro e stendete poi la vostra base di biscotto sul fondo della tortiera, livellandola poi uniformemente con il dorso di un cucchiaio. Mettete la vostra base a compattare in frigorifero per almeno 30 minuti, tempo durante il quale preparerete la crema.

Per la crema occorre innanzitutto pastorizzare le uova: mettete in un pentolino 60 g d’acqua e scioglietevi dentro 85 g di zucchero, portando lo sciroppo a bollore a fuoco lento.

Mettete a mollo 13 g di gelatina in fogli nell’acqua fredda per una decina di minuti.

Nel frattempo in una boule ponete 130 g di tuorli d’uovo e sbatteteli con altri 85 g di zucchero, ottenendo un composto chiaro e spumoso; a questo punto pastorizzate le uova aggiungendo a filo lo sciroppo caldo, montando molto velocemente il composto in modo da incorporare il liquido caldo senza “strapazzare” le uova.

Aggiungetevi dunque 645 g di mascarpone e 325 g di formaggio spalmabile e lavorate il composto di formaggi e uova fino ad ottenere una crema bella omogenea.

Scaldate in un pentolino 130 g di panna per dolci e scioglietevi dentro la gelatina scolata e strizzata, dopodiché aggiungetele alla crema.

A questo punto, potete passare finalmente alla composizione del dolce: versate metà della crema sulla base di biscotto e create poi un altro strato di savoiardi imbevuti nel caffè (vi consiglio di spezzarli a metà, così vi sarà più facile sistemarli nello stampo), dopodiché ricoprite con la restante crema e livellate per bene.

Mettete la vostra cheesecake a compattare in frigorifero per almeno 4-5 ore prima di servirla a fette, spolverizzata con del cacao amaro in polvere.

cheesecake-tiramisu-2

Buon appetito.. e provate a cucinArmy! 🙂

Precedente Lasagne con besciamella di castagne, radicchio e speck Successivo Risotto all'arancia e bottarga