Calamarata in crema di patate e cozze

La ricetta di oggi è una ricetta di mare che ho realizzato per la prima volta l’anno scorso, più o meno sempre in questo periodo, riproponendola in varie occasioni (ho notato che non dispiace mai a nessuno!) e perfezionandola nel corso del tempo.

Si tratta di un primo piatto condito con una crema di patate e delle cozze; l’idea mi è venuta in seguito a due pensieri: il primo è stato quello di provare per la prima volta in vita mia uno dei piatti tipici più rappresentativi della mia regione, ovvero il riso patate e cozze, che (anche se può sembrare assurdo) ammetto di non aver mai provato; il secondo è stato quello di rivisitarlo in maniera un po’ più personale utilizzando una delle ricette che più mi soddisfa, ovvero quella della crema di patate con cui di solito ci condisco la pasta d’inverno aggiungendoci magari della salsiccia sbriciolata (vi assicuro che è di una golosità assurda!).

Ad ogni modo, anche questo è, manco a dirlo, un piatto veramente fantastico per cui vale davvero la pena di prendersi una mezz’oretta per la pulizia delle cozze e la preparazione delle patate: avrete così un piatto di pesce profumato e goloso, in cui tutti i sapori si sposano alla perfezione e si esaltano a vicenda.

20150630_204552

Per prima cosa, occupatevi della pulizia delle cozze (per 4 persone vi occorrerà almeno 1 kg di cozze fresche)…

Vi consiglio di mettere dei guanti da cucina per evitare che le vostre mani poi puzzino di pesce e di utilizzare una retina d’alluminio ed un coltello per aiutarvi nella pulizia dei molluschi, che non sono affatto difficili da pulire. Innanzitutto dovrete strappare ad ogni cozza il bisso (ovvero la barbetta che sporge dal guscio lateralmente) e poi pulirla strofinandola energicamente con la retina o la parte non affilata del coltello per eliminare tutte le impurità sul guscio. Una volta pulite, sciacquate abbondantemente le cozze sotto l’acqua fredda del rubinetto e mettetele poi ad aprire nel più classico dei modi, ovvero in padella con un filo d’olio a fuoco dolce e con coperchio per circa una decina di minuti. Una volta cotte, lasciatele intiepidire per poterle pulire eliminando i gusci (lasciatene alcune intere però, per la decorazione finale del piatto) e filtrate il liquido di cottura con un colino, tenendolo da parte.

Preparate nel frattempo anche la crema di patate: pelate e lavate per bene una patata grande, dopodiché tagliatela a pezzi grossolanamente e mettetela in un pentolino insieme ad un quarto di cipolla bianca; condite con sale e pepe nero e coprite il tutto a filo con dell’acqua fredda, mettendo poi a cuocere con coperchio fino a bollore e poi per una decina di minuti, fino a che la patata si sarà ammorbidita. Una volta intiepidito il tutto, frullatelo con il minipimer fino ad ottenere una crema densa ed omogenea.

Mentre cuocete la pasta (400-500 g di calamarata), mettete in una padella ampia la crema di patate e le cozze col loro liquido di cottura per amalgamare i sapori degli ingredienti e, se necessario, allungate la crema con dell’acqua di cottura della pasta (non dovreste averne bisogno però).

Scolate la pasta e ripassatela velocemente nella padella con la crema di patate e le cozze, aggiungendo del prezzemolo fresco tritato prima di servire.

Buon appetito.. e provate a cucinArmy! 🙂

Precedente Baba ganush Successivo Insalata di riso rosso alla nizzarda