Brioche Nanterre

Brioche Nanterre

I lievitati per me sono magia pura. Pochi semplici ingredienti si trasformano in nuvole di bontà. E questa che ti propongo oggi è la brioche più buona che tu assaggerai nella vita. Non sto esagerando te lo assicuro. Si chiama Brioche Nanterre e la ricetta arriva dalla Francia dove potrai trovarla in tutte le boulangerie. Il profumo di burro che sprigiona è inebriante. Non spaventarti della dose che trovi nella lista degli ingredienti…sono proprio 200 gr di burro. Il risultato è una brioche soffice e profumata. Burro e uova sono gli ingredienti principali della ricetta e sono proprio loro a conferire tutto il gusto alla Brioche Nanterre.

Il procedimento è un po’ lungo, è previsto un riposo in frigorifero durante la notte, ma l’attesa sarà ripagata. Per comodità di orario ti dico che io ho iniziato con la preparazione del lievitino verso le 19:00 e alle 22:00 ho messo l’impasto in frigo. Il mattino dopo l’ho ripreso dal frigo verso le 8:00 e l’ho lavorato freddo. Mi spiego meglio…appena tolto dal frigo ho porzionato l’impasto in 8 pezzi e ho dato loro la forma sferica. Una volta messe le 8 palline nello stampo ho fatto lievitare nel forno spento con la luce accesa per 2 ore.

Vedrai che crescerà tanto, arriverà fino al bordo dello stampo. Questo sarà il momento giusto per infornare. Lieviterà ancora in cottura e ti ritroverai con un pan brioche alto e soffice come in foto.
Non ti resta che affettarlo e consumarlo così com’è oppure spalmarlo con le tue creme preferite.

Brioche Nanterre
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo10 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni10-12
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti

Per il lievitino

  • 50 mllatte
  • 10 glievito di birra fresco
  • 60 gfarina 00

Per la brioche

  • 340 gfarina Manitoba
  • 3 cucchiaizucchero
  • 200 gburro
  • 4uova
  • 1 pizzicosale
  • 1 cucchiainoestratto di vaniglia
  • 1tuorlo d’uovo e 2 cucchiai di latte (per spennellare)

Preparazione

  1. Come prima cosa occupati del lievitino: mescola il lievito nel latte tiepido, scioglilo bene e aggiungi la farina.

    Fai riposare questa pastella per circa 30 minuti coprendola con la pellicola.

    Nel frattempo mescola la farina manitoba con lo zucchero e il sale.

    Trascorso questo tempo metti il lievitino nella ciotola della planetaria.

    Unisci le uova e l’estratto di vaniglia e mescola con il gancio a foglia.

    Quando le uova saranno ben amalgamate sostituisci il gancio a foglia con quello a uncino.

    Ora inizia ad incorporare la miscela di farina un cucchiaio alla volta.

    Vedrai che dopo qualche minuto l’impasto inizierà ad incordarsi e a questo punto puoi incorporare il burro ammorbidito.

    Mi raccomando un pezzetto alla volta aspettando che il primo pezzo di burro si sia incorporato bene prima di aggiungerne un altro.

    L’impasto è pronto quando sarà ben incordato e si staccherà dalle pareti della ciotola della planetaria.

    A questo punto metti l’impasto della brioche Nanterre in una ciotola pulita, copri con la pellicola e fai lievitare per un paio d’ore.

    Riprendi l’impasto, sgonfialo e mettilo in frigo sempre coperto con pellicola per tutta la notte.

  2. Il mattino successivo riprendendo l’impasto dal frigo noterai che non è cresciuto molto ma non ti allarmare.

    Dividilo in 8 pezzi di egual peso pirla bene ogni pallina di impasto e disponile in uno stampo rettangolare da plumcake, ovviamente imburrato e infarinato.

    Adesso la brioche dovrà lievitare un paio d’ore nel forno spento con la luce accesa.

    Quando arriverà a sfiorare il bordo dello stampo spennella la superficie con il tuorlo sbattuto col latte e inforna a 180° per 25-30 minuti e comunque fino a doratura.

  3. Il mio stampo era un po’ piccino quindi alcune palline di brioche si sono deformate. Uno stampo lungo 30 cm è l’ideale.

Note

Questa deliziosa ricetta l’ho amata al primo sguardo. Di tante versioni lette in giro nel web mi ha conquistata questa presa da http://www.twocupsflour.com

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.