Zeppole di San Giuseppe

Se avete il Bimby, preparare le Zeppole di San Giuseppe sarà un gioco da ragazzi. Infatti oggi pomeriggio, in circa mezz’ora ho fatto sia l’impasto che la crema. Se tuttavia non disponete di questo aiutante in cucina, potete comunque provare la versione tradizionale.

Zeppole di San Giuseppe

 

Zeppole di San Giuseppe

 

 

Cosa serve per l’impasto delle Zeppole di San Giuseppe:

  • 250 g di acqua
  • 100 g di burro
  • un pizzico di sale
  • 150 g di farina 00
  • 4 uova medie
  • Per la versione fritta: olio di semi di arachidi

Cosa serve per la crema:

  • 500 g di latte
  • 110 g di zucchero
  • 60 g di farina
  • un bacca di vaniglia
  • 2 tuorli
  • Per decorare: amarene e zucchero a velo

 

 Zeppole di San Giuseppe

 

Zeppole di San Giuseppe

 

 

Come preparare le zeppole di San Giuseppe:

 

Versione Bimby:

Nel boccale andiamo ad inserire l’acqua, il burro tagliati e tocchetti e il pizzico di sale e impostiamo a velocità 2 , 100° per 10 minuti. Apriamo il boccale e aggiungiamo tutta la farina, e lasciamo lavorare 15 secondi a vel. 4, spatolando gli eventuali grumi che sono rimasti sui bordi del boccale e facendo andare nuovamente 15 secondi a vel 4. Fermiamo il Bimby e lasciamo scendere la temperatura fino a 37°, amalgamando per 15 secondi velocità 4 ogni due minuti. A questo punto, con il Bimby acceso a velocità 4,aggiungiamo ad una alla volta le uova, proseguendo con la successiva solo quando la prima è stata bene inglobata. L’impasto è pronto, quindi cominciamo a trasferire il composto in una sac a poche con un beccuccio a stella, con cui faremo tante ciambelle di impasto (due ciambelle, l’una sull’altra) che poggeremo su una placca rivestita di carta da forno. Importantissimo è lasciare riposare le zeppole di San Giuseppe in frigo per almeno 20 minuti, prima di infornarle,  così l’impasto si rapprende e con lo sbalzo di temperatura dal freddo al caldo, gonfiano. Cuocere per circa 25-30 minuti a 170° statico, ma date uno sguardo, perché dipende sempre dal vostro forno,  non smetterò mai di ripeterlo! E lasciatele altri cinque minuti con il forno aperto leggermente, magari mantenuto dal manico di un cucchiaio di legno.

Versione classica:

In un tegame versare l’acqua, il burro e il pizzico di sale.Quando comincerà a bollire, bisogna subito togliere dal fuoco e aggiungere la farina, mescolandola bene e rapidamente, cercando di non far creare grumi.Riportare a questo punto il tegame sul fuoco e mescolare bene, fin quando il composto non si staccherà dai bordi della pentola.Lasciare raffreddare e poi versare il composto in un robot da cucina,aggiungendo le uova una alla volta, aspettando che la precedente sia stata inglobata;oppure riversare in una terrina l’impasto e inglobare con una frusta un uovo alla volta, mescolando bene.  Aggiungere il composto nella sac a poche e continuare come descritto sopra, formando delle ciambelle nello stampo e cuocendo secondo le modalità sopra indicate.

Per friggerle:

Sia che facciate la versione Bimby, sia che facciate la versione classica, invece di farle al forno, le zeppole possono essere anche fritte. Nel banco delle pasticcerie napoletane ormai si trovano nelle due varianti. La procedura è sempre la stessa; solo che invece di poggiarle su un unico pezzo di carta da forno, bisogna poggiarle su quadratini di carta forno,;andranno sempre messe in frigo a riposare. Scaldare una pentola capiente l’olio di arachidi; prendere un quadratino di carta da forno con la zeppola  e calarlo nell’olio, con la carta forno verso la superficie. Farle dorare e poggiare su carta assorbente.

Come fare la crema:

Nel bimby: mettere gli ingredienti e cuocere a 90° per 7-8 minuti, velocità 4. versare in una terrina di vetro e coprire da pellicola fino a completo raffreddamento.

Nella versione classica: in una pentola mettere gli ingredienti liquidi e poi la farina setacciata, mescolare prima per circa cinque minuti a fuoco spento, poi sul fuoco continuando a girare e stando attenti a non farla attaccare.

Una volta che si sono raffreddate sia le zeppole che la crema, passiamo al montaggio: versiamo la crema in una sac a poche con il beccuccio a stella, ne mettiamo un po’ al centro di ogni zeppola; poi tagliamo una amarena a metà e la poggiamo al centro della crema. Cospargete di zucchero a velo poco prima di servire (perchè altrimenti la crema lo assorbe e non si vede più).

Per realizzare le zeppole ho usato:

Amarene Toschi Vignola , Bacca di vaniglia Prodotti Gianduja Torino



Zeppole di San Giuseppe

 

 

 

Commenti

Commenti

Precedente Salsa al cioccolato Successivo Bocconcini di mozzarella ripieni

4 commenti su “Zeppole di San Giuseppe

  1. fantastica realtà il said:

    Buonissime le tue zeppole, non ho mai provato a farle, ma la tua ricettina mi piace ed anche molto! Si presentano davvero molto bene.

  2. Marisa P il said:

    Deliziose queste zeppole! Molto utile il tuo post che descrive la ricetta anche con le varie fase con il Bimby

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.