Paccheri freddi finger food

Se vi piace la pasta fredda, i paccheri finger food saranno la vostra monoporzione preferita. Io ho usato una farcitura composta dal gusto delicato della ricotta che attutisce il sapore deciso della pasta d’acciughe,il tutto abbracciato da un patè di pomodorini secchi che conferisce ancora più gusto, se fosse possibile. Vi va di scoprire la ricetta facile facile?

Paccheri freddi finger food ricetta A pummarola 'ncoppa

Paccheri freddi ripieni finger food

Cosa serve per la ricetta:

  • Paccheri (preferibilmente rigati, in quanto mantengono meglio la forma e la cottura)
  • Pasta d’acciughe
  • Patè di pomodorini secchi (o altra crema o patè che preferite)
  • Sale quanto basta
  • Olive nere denocciolate
  • Ricotta
  • Acqua (per cuocere i paccheri)

Utensili

  • Una sacca (se non ne avete a disposizione, potete tagliare l’angolo di una busta da freezer che generalmente abbiamo in casa)

Paccheri freddi finger food ricetta A pummarola 'ncoppa

Come preparare i paccheri freddi ripieni finger food:

Niente di più facile da preparare. Facciamo cuocere la pasta in acqua salata (io la tolgo un minuto prima, perchè comunque continua leggermente ad ammorbidirsi) con un filo d’olio, così da non far attaccare un pacchero all’altro. Nel frattempo, amalgamiamo la ricotta alla pasta d’acciughe, al sale e riempiamo una sacca con cui farcire i paccheri, che nel frattempo si sono raffreddati. Provvediamo a farcire e prepariamo i piattini: alla base ho messo patè di pomodorini secchi e ho poggiato un pacchero in ciascun piattino. Decorato infine con metà oliva nera precedentemente denocciolata.

Questa pasta fredda è molto versatile: potete farcirla come preferite ed in più potete servirla in piatti monoporzione come ho fatto io, ma anche in un piatto unico da dividere poi quando andranno serviti.

Per la realizzazione ho usato:

Per vedere gli altri antipasti sfiziosi che ho preparato, potete visitare la sezione Antipasti e contorni! Buone preparazioni e a presto con altre ricette!

Commenti

Commenti

Precedente Maggio, il mese di... Successivo Come pulire i carciofi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.