Cestini di patate ripieni

Cestini di patate ripieni

Faccio molto spesso i cestini di patate ripieni, una preparazione non troppo difficile, versatile e che si presta a molte variazioni; inoltre è fatta di patate che sono sempre gradite da tutta la famiglia. Infatti molte sono le ricette in cui le utilizzo e questa non è da meno. Vi va di vedere come si preparano?

cestini di patate ripieni

Cosa serve per la ricetta:

  • 550 g di patate
  •  1 uovo
  •  40 g di burro
  • sale q.b.
  •  cubetti di prosciutto cotto
  •  tre cucchiai abbondanti di formaggio Gran Moravia
  •  fettine di formaggio
  •  funghi trifolati
  •  Olio extravergine di oliva 
 
cestini di patate ripieni

Come preparare i cestini di patate ripieni:

Pelare le patate e farle cuocere  (io ho utilizzato la funzione vapore del microonde, sesto senso, 5 minuti). Pressarle con lo schiacciapatate, poi aggiungere l’uovo, il sale ed il burro. Amalgamare e lasciare raffreddare. Versare il composto in una sac a poche e formare, su una teglia sporcata dall’olio, due cordoni un sopra l’altro, riempiendo solo il fondo. Aggiungere il prosciutto cotto a cubetti e infornare a 200° per 20 minuti (o comunque fino a doratura preferita). Ancora caldi, aggiungere le fettine ed il formaggio, coprire infine con i funghi. Si possono mangiare sia caldi, che freddi.
Se non preferite il mio ripieno, potete tranquillamente modificarlo in base ai vostri gusti! Buone preparazioni!

Curiosità sulla patata dal sito Patate da amare

La fotografia a colori è nata anche grazie alle patate. I fratelli Lumiére usarono la fecola di patate per mettere a punto, nel 1904, le lastre Autochrome, antenate delle pellicole fotografiche moderne.

Le chips sono state create nel 1853 da George Crum, cuoco in un rinomato hotel di Saratoga Spring, nello stato di New York. Tra i suoi clienti c’era l’incontentabile magnate della ferrovia Cornelius Vanderbilt, che si lamentava delle patate fritte troppo spesse e pesanti. Stanco dei suoi reclami, lo chef volle dargli una lezione: affettò le patate in sfoglie sottilissime e le cucinò delicatamente in olio fino a che diventarono leggere e croccanti. Fu un vero successo: chapeau allo chef!

 

 

Commenti

Commenti

Precedente Conchiglioni viva l'estate Successivo Pan bauletto home made

14 commenti su “Cestini di patate ripieni

  1. Non ho mai pensato all’uso delle patate per una ricetta simile. Sembrano molto gustosi e oltre ai fughi possono essere conditi anche con altri ingredienti. Mi piace molto l’abbinamento funghi e speck, per esempio. Li farò cosi!

  2. Ciao! Ti ho scoperta per caso!! Che bello il tuo blog!! E questa ricetta dev’essere buonissima, adoro le patate in ogni modo e preparazione, provo subitissimo!! Ti seguo con piacere! Buona giornata! Bea

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.