Crea sito

Tarte alle nocciole e mandorle con crema alla vaniglia

Tarte alle nocciole e mandorle con crema alla vaniglia: la crema è delicata e morbida, il guscio è insaporito dalla frutta secca.
La ricetta è molto semplice: è una crostata, la cui frolla è impreziosita dalle nocciole e dalle mandorle.
La crostata è una delle ricette che amo confezionare: mi piace il contrasto dei gusci friabili e burrosi con le varie farciture (frutta, cioccolato, creme).
Basta cambiare aromi (vaniglia, cannella ad esempio) o consistenze (come la frutta secca) e si personalizza così la frolla, ottenendo sempre prodotti diversi. Se siete appassionati di crostate prova a confezionare la Crostata alla ricotta e rum o la Crostata alla crema di mandorle e brandy.
Dalla ricetta della frolla alle nocciole e mandorle indicata, prelevate 500 g per la crostata (per la base e i decori), con il resto preparate tanti biscottini oppure congelatela.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzionistampo da crostata cm 23
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

La Frolla

  • 275 g Farina 00
  • 100 gFarina mandorle
  • 30 gFarina di nocciole
  • 125 gBurro
  • 125 gZucchero
  • 2Uova (medie)
  • 1Tuorlo (medio)
  • 1 pizzicoSale

La Crema alla Vaniglia

  • 500 mlLatte fresco
  • 180 gZucchero
  • 2Uova (medie)
  • 1 cucchiainoEstratto di vaniglia
  • 60 gFecola di patate
  • 3 cucchiaiRicotta vaccina

La Crema alla Vaniglia

  1. Per confezionare la Tarte alle nocciole e mandorle cominciate con la crema alla vaniglia, che dovrà poi raffreddare.
    Scaldate quindi il latte fino a sfiorare il bollore. Montate le uova con lo zucchero, poi incorporate la fecola e l’estratto di vaniglia. Versate il latte bollente sugli ingredienti, mescolate velocemente, poi rimettete a cuocere sul fuoco fino a quando si sarà addensata. Coprite la crema con la pellicola alimentare a contatto e fate raffreddare in frigorifero. Quando sarà fredda, prelevate 500 g di crema e incorporate la ricotta. Tenete da parte.

La Frolla

  1. Cominciate con il sabbiare il burro con la farina (io utilizzo il mixer con le lame). Mettete la farina sabbiata nella planetaria o sul tagliere e aggiungete le farine di mandorle e nocciole, lo zucchero, le uova, il tuorlo e il pizzico di sale. Accendete la planetaria solo per pochi minuti, fino a ottenere un panetto compatto, avvolgetelo nella pellicola e ponetelo in frigorifero almeno per un’ora.
    Trascorso il tempo necessario, infarinate leggermente la spianatoia con la farina e stendete l’impasto con il mattarello dello spessore di 0,5 cm sullo stampo imburrato e infarinato. Ritagliate la parte eccedente. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Versate la crema alla vaniglia e decorate la vostra crostata come più vi piace (con le classiche strisce formate le losanghe o con fiori e foglie come ho fatto io).
    Cuocete in forno statico caldo a 180 °C per 45 minuti. Fate raffreddare su una gratella, poi spolverate con lo zucchero a velo.

Tarte alle nocciole e mandorle con crema alla vaniglia

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook AppuntidiGusto
Se vuoi ricevere tutte le novità, iscriviti alla Newsletter di AppuntidiGusto, è gratuita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.