Crostata alla crema di mandorle e brandy

La Crostata alla crema di mandorle e brandy è una crostata rustica, proprio come piace a me, dai sapori lontani perché sono densi di ricordi

Questa volta per la frolla ho miscelato la farina 00 e la fecola di patate, diventa friabilissima! L’impasto sarà morbido, ma deve essere proprio così, perché la crostata deve risultare cedevole al taglio.

La crostata ha due strati: un velo di confettura di albicocche e una crema che è di una bontà unica perché arricchita dalle mandorle e dal brandy. L’insieme dei sapori è speciale e assolutamente da provare!

Leggi la ricetta e scoprirai come ottenere un sole mandorlato in rilievo!

Crostata alla crema di mandorle e brandy
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: Stampo da crostata tondo di cm 23
  • Costo: Economico

Ingredienti

Per la Pasta Frolla

  • 150 g Farina 00
  • 150 g Fecola di patate
  • 150 g Burro (freddo e tagliato a cubetti)
  • 1 uovo
  • 1 Tuorlo
  • 180 g Zucchero
  • 1 cucchiaino Lievito in polvere per dolci

Per la farcitura

  • q.b. Confettura di albicocche
  • 2 Tuorli
  • 2 Abumi (montati a neve)
  • 100 g Zucchero
  • 1 cucchiaio Brandy
  • 100 g Farina di mandorle

Preparazione

  1. Crostata alla crema di mandorle e brandy

    Su una spianatoia mettete la farina, la fecola, lo zucchero, il lievito, il burro freddo tagliato a dadini e le uova. Impastate e formate una palla. L’impasto sarà abbastanza morbido. Ponete in frigorifero la frolla per almeno un’ora.

    Montate a neve gli albumi e tenete  da parte. Con il frullino elettrico montate i tuorli con lo zucchero, unite il brandy e la farina di mandorle. Mescolate con cura.

    Incorporate ora gli albumi montati a neve e mescolate delicatamente.

    Riprendete la frolla, infarinate leggermente la spianatoia con la farina e stendete i 2/3 dell’impasto con il mattarello ad uno spessore di 5 mm.  Rivestite con la frolla lo stampo da crostata precedentemente imburrato e infarinato. Eliminate con il mattarello le eccedenze dal bordo. Bucherellate con una forchetta il fondo della crostata. Spalmate sulla base della crostata un velo di confettura di albicocche.

  2. Per la decorazione e ottenere un solo in rilievo, stendete la frolla rimasta e coppatela con uno stampino da biscotti dalla forma a cuore. Riponete i cuori in frigorifero per circa 15 minuti.

    Versate la crema alle mandorle e brandy nello stampo, adagiate ora i cuoricini di frolla sul bordo della crostata (con le punte rivolte verso il centro).

    Infornate nel forno preriscaldato in modalità statica a 170 °C e cuocete per 45 minuti.

    Durante la cottura vedrete che il ripieno della crostata si gonfierà e i cuoricini di frolla si abbasseranno leggermente e creerete un sole mandorlato in rilievo.

    Sfornate la crostata, ma prima di sformarla fatela raffreddare completamente.

     

Note

Crostata alla crema di mandorle e brandy

Se vi piacciono le crostate, provate Crostata alla confettura di albicocche oppure la Crostata alla ricotta e gocce di cioccolato

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook AppuntidiGusto

Se vuoi ricevere tutte le novità, iscriviti alla Newsletter di AppuntidiGusto, è gratuita!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.