Crea sito

Trippa fritta con le noci tostate.

Trippa fritta con le noci tostate. Un po’ come le grandi invenzioni nate per caso anche questa ricetta e figlia della fretta. Man mano che la creavo pensavo a cosa sarebbe venuto fuori. Mia sorella conosce molto bene i miei gusti, mi ha portato la trippa, mia nipote invece ieri mi ha regalato delle noci. Ma che belli ingredienti mi sono detto, volevo creare due ricette che avevo già in mente, ma il tempo era pochissimo, cosi per pranzo mi sono inventato la Trippa fritta con le noci tostate. Non ci crederete ma io sto scrivendo la ricetta per non dimenticarmi i passaggi che ho fatto e tra una battuta e l’altro assaggio il mio capolavoro. Ragazzi non potete immaginare cosa e venuto fuori. Qui sarò cattivo dovete scoprirlo da voi, io vi scrivo la ricetta , voi la rifate e poi due sono le cose o mi benedite o mi maledirete… Io sono favorevole alla prima. E una ricetta semplicissima da fare ma al contempo può divenire non all’altezza delle aspettative se non si eseguono dei passaggi giusti, uno su tutti la tostatura delle noci  per creare quel profumo che ti avvolge, superato quel punto di cottura bruceranno anche se spegneremo il fuoco. Il mio rimpianto e che ho fatto solo una piccolissima prova. Questa e un’esclusiva targata Isidoro Costabile per il blog Antichi Sapori.  

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gtrippa precotta
  • 200 gNoci
  • 2 foglieAlloro
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio di semi di arachide

Preparazione

  1. Per questa ricetta ho usato la trippa precotta che ho lavato e tagliato a listarelle (01), l’ho fatta bollire per circa dieci minuti con foglie d’alloro (02) per dargli un po’ di aroma, Ho sbucciato le noci (03).

  2. Dopo che le ho preparate tutte (04), le tritato in modo grossolano (05). Nel frattempo ho scolato la trippa senza farla asciugare molto, in questo modo il trito di noci legherà meglio a essa (06).

  3. Questo passaggio e molto importante. Metto sul fuoco una padella senza olio e aggiungo il trito delle noci (07), metto anche la trippa tagliata a striscioline (08), lascio friggere rigirando il tutto molte volte. La trippa ora sembra avere un’impanatura ed e quello che volevo (09). Come capire il punto di tostatura giusto? E facilissimo, quando incominceranno a tostare scoppietteranno perche si saranno asciugate del loro olio, questo e anche il momento di spegnere per non bruciarle anche perche essendo oleose fuori dal fuoco cuoceranno ancora. A completare il tutto aggiusto di sale e verso un filo d’olio (pochissimo).

  4. Ogni strisciolina di frittura avrà la croccantezza e ilsapore delle noci e il cuore morbido della trippa. La cosa bella di questo piatto che si può mangiare sia freddo sia caldo. Che dire…!!! Provatelo e poi mi “maledirete tantissimo” o perche ne vorreste sempre mangiare tanto o perche ……….. Boh… non saprei. Buon Appetito e Alla prossima ricetta.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.