Crea sito

Riso e verza rivisitata alla mia maniera.

Riso e verza rivisitata alla mia maniera.

Noi blogger anzi meglio parlare per me stesso . Perche sono scelte che spesso e volentieri ai cultori non va giù quando si parla di “rivisitazioni” di un’antica ricetta.
Il mio blog si chiama “antichi Sapori” un nesso ci deve essere se l’ho chiamato cosi non vi pare?
Penso che se vogliamo seguire le ricette cosi come sono nate sia praticamente impossibile tranne per qualcuna come questa che di ingredienti sono solo due. Pertanto credo che sia doveroso migliorare e consolidare i vecchi e gli antichi sapori di un tempo, cosa che faccio volentieri senza mai stravolgerne l’essenza del piatto.

Detto questo vi invito a leggere la preparazione della ricetta di Riso e verza rivisitata alla mia maniera.
Nulla di eccezionale ma ci sono alcuni passaggi che hanno migliorato di molto il gusto.

Riso e verza rivisitato alla mia maniera.
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1verza grande
  • 300 griso Carnaroli
  • 50 gguanciale
  • 1cipolla ramata di Montoro
  • 100 gparmigiano Reggiano DOP
  • q.b.sale
  • 1 cucchiaiodi olio di oliva
  • q.b.pepe
  • scorze di formaggio

Preparazione

  1. Ecco gli ingredienti utilizzati per il Riso e verza rivisitata alla mia maniera (01). Prima di avere rosolato il guanciale con un cucchiaio d’olio (02) faccio un passo indietro e vi racconto come ho preparato la verza che dopo averla pulita e lavata l’ho fatta cuocere per circa 3/4 d’ora e fatta riposare nella sua acqua di cottura che poi come vedremo ci servirà in seguito. Dopo avere rosolato bene ho aggiunto la cipolla (03).

  2. Ma prima ho tolto il guanciale e lo tengo da parte (04) per guarnire il piatto finale. Ho aggiunto la verza con un po della sua acqua di cottura (05) e delle scorze di formaggio (06).

  3. Riso e verza rivisitato alla mia maniera.

    Appena inizia a sobbollire la verza aggiungo il riso (07) e un mestolo dell’acqua di cottura. Lascio cuocere il riso e alla fine aggiusto di sale e a fuoco spento aggiungo una buona parte di formaggio e il pepe e lo manteco bene (08). Servo con altra spruzzata di formaggio e i pezzi di guanciale che daranno quel tocco di croccantezza al piatto (09).

  4. Riso e verza rivisitato alla mia maniera.

    Due sono state le modifiche al piatto. L’aggiunta del guanciale che da una spinta di sapore e la croccantezza al piatto e la precottura in modo da potere utilizzare anche l’aqua ricca di sali minerali rilasciati durante la cottura e questo fa si che anch’essa rimanga croccante. Io vi auguro di rifarla per aggiungere quel tocco di sapore ad un piatto che gia per se e ottimo ma cosi e sublime. Buon Appetito e alla prossima ricetta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.