Spaghetti alla Cafonara.

Spaghetti alla Cafonara.

Nome insolito per una ricetta . Precisiamo che non e una parolaccia ne uno sfottò, ma e semplicemente un modo di dire tutto napoletano . Dovete sapere che nell’800 Napoli era una metropoli , strade affollatissime e i contadini dei paesi limitrofi per non perdersi tra la folla si legavano ad una fune e camminavano in fila indiana. Quando i commercianti li vedevano arrivare si passavano la voce “stann arrivann chill ca‘ fun“. Il nostro dialetto poi ha fatto il resto . Totò diceva che spesse volte per “svogliatezza” qualche lettera e virgola qui e la veniva tolta e cosi ” chill ca‘ fun” diventava ” chill cafun (quei cafoni)”.

Cosi davanti ai focolari dei contadini e pastori nasceva questo piatto povero ma ricco di sapori e profumi. Alla Cafonara forse perche tutti gli ingredienti venivano messi uno dietro l’altro proprio come facevano i loro antenati quando scendevano in paese. Mi giunge voce che anche i nostri amici sardi dalle parti del nuorese conoscono questo piatto.

Se in casa avete un camino o focolare non esitate a replicare questa ricetta, pure quella leggerissima cenere che svolazza nell’aria fa si che tutto diventi piu buono. Il sapore che ne viene fuori e indescrivibile

Gli Spaghetti alla Cafonara e un piatto velocissimo e non dobbiamo usare tante pentole ne basta una che possa contenere gli spaghetti interi o in mancanza possiamo sempre spezzare a metà gli spaghetti.

Spaghetti, aglio, peperoncino, cipolla abbondante , pelati e acqua questi sono gli ingredienti utilizzati.

Il sapore che ne viene fuori e un po come gli spaghetti all’assasina quel sentore di bruciacchiato che dona un sapore gradevole e deciso. Ma poi come tutte le cose alla ricetta base possiamo sempre aggiungere cozze, vongole, gamberetti e seppioline precedentemente passate nell’olio e aglio. Nella prossima inserirò quella con il polpo.

Spaghetti alla Cafonara.
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

200 g di spaghetti
200 g di pomodori pelati San Marzano
1 bella cipolla grande o due medie
4 cucchiai da tavola di olio di oliva
1 spicchio d’aglio
3 bicchieri di acqua
del peperoncino
q.b. di sale
del pecorino grattugiato.

Strumenti

Passaggi

Spaghetti alla Cafonara.

Faccio un bel trito di cipolle e aglio e lascio appassire il tutto in una padella ampia a bordi alti (01). Aggiungo poi i pelati schiacciati a mano (02) e lascio cuocere pochi minuti. Verso l’acqua e porto a bollore (03).

Spaghetti alla Cafonara.

Appena la salsa incomincia a bollire (04) aggiungo gli spaghetti e li porto a cottura (05). Se dovesse asciugarsi troppo aggiungete altra acqua calda. E saliamo il tutto solo alla fine. Serviamo gli spaghetti con una generosa grattugiata di pecorino sardo (06).

Spaghetti alla Cafonara.

A volte le cose semplici ci conquistano. Anche perche riscopriamo i nostro cari ricordi di quando eravamo ragazzi e andando dai nonni in campagna ci deliziavano coi loro semplici piatti davanti al camino. Buon Appetito e alla prossima ricetta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *