Risotto agli asparagi con crema di rucola e mozzarella.

Risotto agli asparagi con crema di rucola e mozzarella

Tostare il riso prima o durante la rosolatura della cipolla nel burro…??? Un dilemma per molti ma i vecchi chef che ho avuto il piacere di incontrare anche se davano pareri diversi la grande maggioranza preferivano tostare il riso all’inizio per tenere i chicchi ben sgranati e che non diventasse una pappetta, ma poi….!!! Udite , udite, anzi…!!! Leggete leggete ” e allora per dare cremosità al risotto, appena e cotto spegniamoli fuoco e mantechiamolo con una noce di burro”. Quante volte avete letto questo a termine delle ricette…??? E anche in questa non sarete delusi anche se forse pensavate a qualche finale a sorpresa.

La domanda che forse incuriosisce molti e perché tostare il riso….??? Semplice…. Serve a preservare i chicchi di riso durante la cottura e a non rendere colloso il tutto, in questo caso sarebbe un riso bollito.

Due sono le tostature del riso. Una e a secco e qui possiamo anche evitare di aggiungere cipolla e burro. Poi ci stà la tostatura con olio e burro, tipica dei risotti con funghi, salsiccia, ecc, ecc..

Oggi però come mio solito ho preparato un risotto con tostatura a secco ma prima di sfumare con il vino ho fatto insaporire il riso con olio, burro e cipolla e per non prolungare la tostatura del riso ho tenuto questo passaggio solo per il tempo che si sciogliesse il burro poi ho continuato con la cottura classica,.

Il mio Risotto agli asparagi con crema di rucola e mozzarella. E un mix di sapori forti e delicati, fatto il classico risotto con gli asparagi il tutto alla fine viene ricoperto da una cremini di rucola fresca, paprika, curcuma e pepe. Diluita con un po di brodo se dovesse essere molto densa.

Ok dopo avere un pò rinfrescato le idee per ottenere un buon risotto vi rimando a seguire i passaggi nella preparazione. Grazie.

Risotto agli asparagi con crema di rucola e mozzarella
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti

350 g di riso carnaioli
150 g di asparagi (ottimi anche quelli surgelati)
1 cipolla
50 g di burro
1 confezione di rucola fresca
aromi e spezie (della curcuma, paprika, pepe)
3 cucchiai da tavola di olio di oliva
1 litro e mezzo di brodo vegetale (carota, patata, cipolla, sedano pomodori e olio)
q.b. di sale

Strumenti

Passaggi

Risotto agli asparagi con crema di rucola e mozzarella

Iniziamo a preparare il nostro brodo vegetale (01), poi prendiamo e frulliamo della rucola con la mozzarella, la paprika il curcuma, il pepe e giusto un filo d’olio (02), ottenuta la crema (03) se dovesse risultare densa aggiungeremo del brodo per renderla un pochettino fluida.

Risotto agli asparagi con crema di rucola e mozzarella

Tempo 25 minuti e il brodo e la crema saranno pronte e cosi iniziamo a tostare il riso in una larga padella dai bordi alti (04), 5 minuti dovrebbero bastare. Aggiungo poi la cipolla il burro e un filo d’olio (05), il tempo che si scioglie il burro e poi possiamo anche sfumare con il vino. Sfumato i fumi dell’alcol aggiungo gli asparagi tagliati a tocchetti tranne le cime che inseriremo in ultimo. (06).

Risotto agli asparagi con crema di rucola e mozzarella

Il brodo va aggiunto ogni qualvolta il precedente si asciuga (07), Giunti al termine della cottura, saliamo e aggiungiamo le cime di asparagi tenute da parte, spegniamo il fuoco e matechiamo con una noce di burro e pepe (08). Ho servito il risotto adagiando sulla base del piatto della rucola poi il risotto e alla fine ho irrorato il tutto con la crema (09).

Se amate i sapori non convenzionali questo risotto di oggi vi farà scoprire nuovi orizzonti. Buon Appetito e alla prossima ricetta.

Vi e piaciuta la mia ricetta? Allora perchè non iscriversi alla mia pagina Facebook “cucina tradizionale napoletana“. Oltre alle ricette di chiaro marchio napoletano c’è spazio anche per la cucina internazionale

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.