Crea sito

Melanzane alla pullastiello.

Melanzane alla pullastiello.

Le melanzane per noi napoletani e l’ ingrediente culto da preparare in mille occasioni e in tanti  modi diversi. A me piacciono tantissimo preparate in questa maniera, questa e una ricetta tipica napoletana mà nel modo in cui l’ho preparata perderà l’etichetta di originalità, poco importa perche con la cottura alla brace il sapore sarà molto più gradevole  e l’olio lo vedrà solo al momento di friggerle e questo renderà le nostre melanzane meno caloriche.

Per farvi capire quanto sono importanti le melanzane in cucina per noi napoletani basta pensare che con il termine “mulignana” tradotta nel linguaggio napoletano per certe situazioni non e altro che un livido,  quando il nostro amato/a ci da un pizzicotto noi esclamiamo solo in quel caso con disappunto” e furnisc’!!!, mo se fa a mulignana nera”. Dopo questa battuta, continuo a spiegare del perchè le melenzane alla pullastiello vengono chiamate cosi. Le versioni sono due ma io ne aggiungo una terza raccontatami tempo fa da un’oste napoletano un pò “brillo”, pertanto prendetela con le dovute considerazioni. La ricetta nacque a Napoli e secondo Raffaele Bracale in tutti e due i casi era per via della farcitura la stessa per quei tempi del pollo, invece per l’amico oste la verità sta nel fatto che a quei tempi si faceva la fame e non potendo permettersi di comprare il pollo, ripiegarono sulle melanzane, quando venivano fritte l’odore che emanavano era molto simile al pollo fritto. Siamo sicuri che questa e quella giusta?

Mentre voi riflettete io vi scrivo la ricetta originale( un pò appuzzuttate per la modifica fatta sulla cottura delle melanzane).

Melanzane alla pullastiello.
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 5 Melanzane
  • 250 g Provola
  • 80 g Salame napoletano
  • 3 Uova
  • q.b. Olio di semi di arachide (Per friggere)
  • q.b. Farina
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Melanzane alla pullastiello.

    E buona norma sempre prepararsi tutti gli ingredienti  prima per le nostre creazioni(1). Dopo avere pulito le melanzane le taglio per lungo non troppo fine e non li friggo in padella con l’olio mà li metto sulla brace a cuocere(2). Quando saranno tutte cotte le metto a raffreddare e solo allora comincio a farcirle con fette di provola e fettine di salame napoletano(3).

  2. Melanzane alla pullastiello.

    Ora le chiudo a “potafoglio” e le presso con le mani, preparo in due ciotole capienti le uova e la farina, intanto sul fuoco metto anche una padella con abbondante olio. Passo le melanzane prima nella farina poi nell’uova(4). Questo procedimento la faccio per due volte in questa maniera avremo una panatura più resistente. Appena l’olio arriva a temperatura friggo le melanzane rigirandole spesso e quando sono belle croccanti e dorate li metto sulla carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio(6). Servo cospargendo le melanzane alla pollastiello con un pò di sale e volendo del pepe.

  3. Melanzane alla pullastiello.

    Nelle foto appare “un intruso” q quello sarà l’ingrediente della prossima ricetta, praticamente un’anteprima di una bella e saporita esclusiva. Buon Appetito e alla prossima ricetta.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.