Crea sito

Cornetti o brioche? L’enigma risolto.


Cornetti o brioche? L’enigma risolto.

I due termini vengono utilizzati spesso come sinonimi per indicare lo stesso dolce da prima colazione. eppure si tratta di due prodotti differenti. Il cornetto prevede tra gli ingredienti base: farina, latte, uova, zucchero, sale, burro e lievito. Mentre per la brioche anche se sono quasi similari, cambiano le dosi di zucchero , burro e poi si aggiunge lo strutto e la forma e tondeggiante e gonfia.

A questo punto non ci resta che conoscerli un po meglio per capirne le differenze.

Il cornetto fu creato quando Vienna subì l’assedio ottomano nel 1683. Un panettiere sventò l’invasione dando l’allarme, accortosi dei rumori provocati dagli invasori che per oltrepassare le mura della città stavano scavando una galleria sotterranea . La ricompensa che gli venne data fu il diritto esclusivo di realizzare dolci a forma di mezzaluna per celebrare la mancata invasione turca.

Il cornetto arriva in Italia nel 1683 . Grazie agli scambi commerciali tra l’Austria e la Repubblica di Venezia. Ma sopratutto all’opera dei fornai e panificatori veneziani che perfezionarono un dolce tipico viennese (Kipflen) in morbidi e croccanti cornetti a mezzaluna.

La brioche al burro e tutta Francese e nasce in Normandia nel XVI secolo, e fu una rivisitazione dell’impasto “pâte à brioche” di epoca medievale.

Per certi versi aggangiandoci al titolo iniziale Cornetti o brioche? L’enigma risolto? Oserei dire forse, ma visto che l’impasto di oggi e un pan brioche all’americana, la confusione regna sovrana. Forse potrebbe essere la forma che e simile al cornetto che confonde un po tutti, ma per me resta sempre un CorneBioche.


Clicca qui per la video ricetta.

Cornetti o brioche? Fate Vobis.
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni16 cornetti o brioche
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gfarina Manitoba
  • 80 gburro sciolto
  • 60 gzucchero
  • 100 glatte intero
  • 100 gacqua
  • 7 glievito granulare (0 25 g di lievito fresco)
  • 1uovo
  • aromi (1 pizzico di cannella e una bustina di zucchero vanillato)
  • 1 cucchiainosale

Per la sfogliatura

  • 50 gburro sciolto

Per la copertura

  • 1uovo
  • 2 cucchiailatte
  • q.b.granella di zucchero

Preparazione

  1. Cornetti o brioche? Fate Vobis.

    Cornetti o brioche? Enigma risolto. Ecco tutti gli ingredienti (01). Partiamo con lo sciogliere il burro e farlo raffreddare (02). Misceliamo la parte secca (farina, lievito e i vari aromi (03).

  2. Cornetti o brioche? Fate Vobis.

    Ora passiamo alla parte liquida aggiungendo il burro fuso e raffreddato (04). Ottenuto questi due impasti separati incominciamo a unire la parte liquida a quella secca un pò alla volta (05). E quando siamo quasi alla fine dell’impasto aggiungiamo il sale (06).

  3. Lavoriamo l’impasto inglobando dell’aria sbattendolo piu volte sul piano da lavoro e dopo averlo lavorato per 10/15 minuti lo raccogliamo a palla (07) e lo faremo lievitare per circa tre ore coperto in un luogo fresco. Trascorso il tempo di lievitazione lo peseremo e formeremo dei panetti di circa 90/95 g ciascuno. Li faremo lievitare per circa un’ora (09).

  4. Sciogliamo il burro occorrente per spalmare i dischi di pasta che andremo poi a formare (10). Ora che tutti i dischi di pasta a parte l’ultimo sono pronti li sovrapponiamo formando una “torretta” e lo metteremo per cica mezzora in frigo (11). Aiutandoci con il mattarello stendiamo l’impasto (12).

  5. La sfoglia dovrà avere uno spessore di circa mezzo centimetro (13), poi aiutandoci con un taglia pizze o un coltello con lama liscia e lungo taglieremo l’impasto in sedici triangoli oppure se volete dei pezzi piu grossi taglierete delle strisce piu grandi (14). Ora prendiamo una striscia e la stenderemo ancora, passiamo un filo di burro e partendo dalla parte piu larga lo avvolgeremo fino alla punta formando le brioche o cornetti (15), Vi ricordo che la punta deve stare sempre sotto.

  6. Sistemiamoli su una placca foderata con carta da forno tenendoli ben distanziati perchè dovranno lievitare per almeno un’altra mezzora buona (16). Accendiamo il forno qualche minuto prima a 170°, poi spalmeremo con delicatezza le brioche o cornetti con un’uovo miscelato a due cucchiai di latte e spolverati con granella di zucchero (17) e inforniamo per circa 20 minuti o fino a quando la superfice non diventa bella “bionda”. Questo e importante perche se si prolunga la cottura la base si brucerà e diventerà dura. Serviamo con una spolverata di zucchero a velo (18).

  7. Ogni volta che li preparo i bambini fanno una festa incredibile.

    Ve li consiglio e chiamateli Cornetti o brioche? Fate Vobis. L’importante e provarli a fare a casa. Buon Appetito e alla prossima golosità. Sarà dolce o salato?

    Seguitemi e lo scoprirete.

Conservazione

Io personalmente li cucio tutti. Poi quelli che avanzano li conservo mettendoli a congelare, ovviamente faccio delle porzioni che la mattina presto o la sera metto a decongelare e alla mattina cinque minuti di forno li fa diventare belli fragranti.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.