Crea sito

Consigli per un perfetto caffè turco.

Consigli per un perfetto caffè turco.

Il caffè turco non è una semplice bevanda, mà incarna pienamente il senso e lo spirito della cultura Turca. Un tesoro, dichiarato Patrimonio Immateriale dell’Umanità dall’UNESCO.

Consigli per un perfetto caffè turco.

Una ricca tradizione velate da leggende accompagnano la preparazione  del caffè turco: mettetevi comodi, meglio ancora sorseggiando un caffè turco e gustatevi una storia affascinante.

Tra storia e leggenda.

Una leggenda  narra che sull’ altopiano dello Yemen un pastore vide mangiare le sue capre delle bacche rosse(caffè) dagli arbusti, dopo diversi giorni si accorse che le capre ogni volta che mangiavano quelle bacche rosse, durante la notte, invece di dormire diventavano molto energiche e sveglie. Cosi provò anche lui, abbrustoli le bacche le macino e ne fece un infuso, visto gli effetti decise di condividere la sua scoperta portandone un bel po’ di bacche rosse anche ai suoi amici.

In un’altra leggenda si narra che il protagonista  il profeta Maometto sentendosi male nel deserto ebbe in visione l’Arcangelo Gabriele che gli porgeva una tazza di liquido nero preparata da Hallah e questi dopo averla bevuta, rinvigorito riprese subito il viaggio.

Un’altra versione invece si racconta che in Etiopia bruciarono per diversi giorni delle piante selvatiche di caffè, il fumo “profumato” si spanse per chilometri sull’altopiano Etiopico. .

Le origini del caffè turco

Nel XIX secolo non  si sapeva ancora il paese di origine della pianta del caffè, si ipotizzava la Persia, l’Etiopia e lo Yemen.  Pellegrino Artusi, nel suo manuale La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, scrive e sostiene che il miglior caffè sia quello di Mokha e che questo sarebbe l’indizio per individuarne nello Yemen il luogo d’origine.

I primi ad apprezzare e bere il caffè nel 1450  furono i danzanti yemeniti(Dervisci Sufi), per potere stare svegli a pregare tutta la notte.
A Istanbul vennero aperti da due siriani, i primi locali di caffè ed erano aperti a tutti. Divennero i luoghi d’incontro tra poeti, intellettuali e musicisti. Arrivato anche in Europa il  caffè venne accusato di essere una bevanda diabolica. Gli ecclesiastici e i Sultani accusarono il caffè per le sue proprietà e cercarono di proibirlo chiudendo le sale da caffè. Questo però duro poco, il successo di questa bevanda si andava affermando in tutto il mondo.

Come viene servito il caffè alla turca.

Il modo di servire il caffè per la tradizione Turca e importante. La reputazione del padrone di casa verso i suoi ospiti e fondamentale, servire un buon caffè bello corposo e con una buona quantità di schiuma e la prerogativa per fare una bella figura, in caso contrario, un caffè scialbo e senza la tradizionale schiuma farà si che il padrone di casa perderà credito verso gli ospiti. Una volta che gli ospiti hanno bevuto tutto il caffè e usanza capovolgere la tazza sul piattino per leggere il futuro in base alle disposizioni dei granelli di caffè.

Come si prepara il caffè turco.

Ora e giunto il momento di conoscere e apprezzare questa bevanda, Ecco alcuni consigli per un perfetto caffè turco.

Per il nostro caffè turco occorre avere il tradizionale cevza uno speciale bricco, con collo stretto e manico lungo, fatto solitamente in rame oppure in ottone.  Il caffè deve essere macinato fresco e per chi non avesse questa opportunità può andare bene anche quello macinato già pronto.

Le dosi sono una tazza colma d’acqua  che viene versata nel cevza insieme a due cucchiaini rasi di caffè e un cucchiaino di zucchero. Si mischia un po’ per sciogliere lo zucchero e amalgamare il caffè. Si mette poi sul fuoco a bollire dolcemente con fiamma bassa e quando incomincia a fare una schiuma densa lo verseremo un po’ nella tazza. Rimettiamo sul fuoco lo cevza e quando bollirà(facciamo attenzione che non fuoriesca) lo verseremo nelle tazze completandole.

Il caffè e pronto ed e una regola che va bevuto a piccoli sorsi dopo che abbia riposato un po’ per fare depositare la miscela di caffè e avere pulito la bocca con un bel bicchiere di acqua fresca. Il successo di un buon caffè alla turca viene decretato dalla schiuma. Questo e sempre bene tenerlo a mente.

Caffè turco: Ruolo importante nei matrimoni.

Le donne turche  in passato avevano dai genitori una buona educazione sull’arte di fare il caffè. Esso poteva decretare il rifiuto o l’accettazione del futuro marito. Quest’ultimo si recava a casa della fidanzata insieme al padre per ricevere la mano della sposa e la benedizione dei genitori. La futura sposa aveva il compito di fare il caffè e in base a questo poteva avere un giudizio favorevole o negativo. Questo però serviva anche alla futura sposa, infatti nella tazzina del marito gli metteva del sale, se il futuro marito lo beveva senza problemi veniva definito un uomo mite e tranquillo. Ma non lasciatevi condizionare, perche in alcune regioni della Turchia il mettere il sale nel caffè poteva anche significare che alla donna non piaceva l’uomo che gli presentavano.

A conclusione di questa lunga e interessante storia sul caffè mi auguro che che i consigli per un caffè turco perfetto vi sia stato d’aiuto. Tanti cari saluti e alla prossima ricetta.

UA-107773005-1