Crea sito

Risotto al topinambur e pancetta

Il risotto al topinambur mi è stato suggerito da una amica dopo che ho fatto vedere le mie piante di topinambur, ho davvero fatto un bel raccolto di topinambur allora lei mi ha suggerito di provarci con il risotto, il topinambur ha un retrogusto molto simile ai carciofi quindi sapevo già che mi sarebbe piaciuto, andiamo a scoprire la ricetta subito dopo la foto come sempre, spero vi piace.

Se volete vedere ogni giorno le mie nuove ricette passate nella mia PAGINA FACEBOOK e lasciate un mi piace, mi farebbe piacere, grazie!!

risotto topinambur
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:3 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 220 g Riso vialone nano
  • 60 g Topinambur (1 radice circa)
  • 100 g Pancetta dolce (a cubetti)
  • 20 g Burro
  • 4 cucchiai Grana padano (grattugiato)
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Per preparare il risotto al topinambur, lavate molto bene la radice di topinambur, sbucciatela usando lo sbuccia patate e tagliatelo a pezzettini piccoli (come per far un soffritto).

    Portate il brodo a bollore e mantenetelo a fiamma bassa.

  2. In una pentola con un filo di olio extravergine di oliva stufate per qualche minuto il topinambur girandolo spesso per non farlo dorare, aggiungete i dadini di pancetta e lasciate perdere un po di grasso.

    Aggiungete il riso e fatelo tostare qualche minuto.

  3. Aggiungete due mestoli di brodo bollente e proseguite con la cottura come per un normale risotto, aggiungendo altro brodo man mano che è  stato assorbito.

  4. Poco prima di arrivare a fine preparazione assaggiate di sale e correggete se fosse necessario, io non l’aggiungo mai visto che sia il brodo che la pancetta sono saporiti di suo.

    Mantecate il risotto con il burro fuori dal fuoco, aggiungete il formaggio grattugiato e mescolate energicamente.

  5. Se anche a voi piace il risotto all’onda, dopo aver mantecato aggiungete qualche cucchiaio di brodo bollente, mescolate bene, impiattate e servite il vostro risotto al topinambur ancora fumante e..

    BUON APPETITO

Note

Il risotto al topinambur va consumato appena fatto, tuttavia se vi avanza potete conservarlo per 2 giorni in frigo, io ci faccio delle POLPETTE , o delle belle PALLE DI RISO  con VERDURE.

Se volete vedere altro tipo di ricette TORNA IN HOME

Pubblicato da Non solo le torte di Anna

Io amo cucinare, condividere con tutti i miei esperimenti in cucina, cucino sopratutto per la mia famiglia stando attenta a cose genuine, senza conservanti, mi piace la cucina semplice, quella regionale di solito rivisitata con prodotti di stagione, spero piaccia anche a voi quello che cucino !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.