Crea sito

Farinata di ceci

La farinata di ceci, ricetta tipica ligure, più precisamente genovese come mio nonno noi la mangiamo da piccoli, ho dei bellissimi ricordi di lui quando metteva queste teglie nel forno a legna e ne usciva la farinata con una bella crosticina sopra e un profumo inconfondibile, ancora oggi quando la preparo mi sembra di sentire il profumo di mio nonno, la riporto qui tale quale me l’ha insegnata nel tempo mia mamma, spero piace anche a voi!!

Se volete vedere ogni giorno le mie nuove ricette lasciate un mi piace alla mia PAGINA FACEBOOK per essere sempre aggiornati, grazie!!

farinata di ceci
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 Teglia 32 cm
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 200 g Farina di ceci
  • 600 ml Acqua
  • 20 g Olio extravergine d'oliva
  • 1 pizzico Sale
  • 25 g Olio extravergine d'oliva (per ungere la teglia)
  • q.b. Rosmarino (opzionale)

Preparazione

  1. Preparare la farinata di ceci è alquanto facile e la ricetta è di sicura riuscita, dovete soltanto rispettare i tempi di riposo e stare attenti alla temperatura e cottura in forno.

  2. Disponete la farina di ceci in un contenitore capiente e fate la fontana al centro, versate un po alla volta l’acqua a temperatura ambiente e mescolate con le fruste per evitare che si formino grumi.

    Dovete ottenere un composto acquoso ma omogeneo. Coprite con la pellicola e fate riposare fuori dal frigo dalle 5 alle 10 ore avendo cura di mescolare ogni tanto.

  3. Trascorso il tempo di riposo eliminate la schiuma che si sarà formata in superficie, aggiungete il sale e l’olio extravergine di oliva e amalgamate nuovamente per bene.

    Preriscaldate il forno a 220°

  4. Ungete una teglia, va bene anche quelle che usate di solito per le pizze, con la dosi di olio indicata, con un mestolo riempite la teglia con il composto per la farinata di ceci, livellate la superficie.

    Se usate del rosmarino aggiungetelo ora.

    Infornate per i primi 10 minuti nella parte bassa del forno, quindi spostate la teglia nel ripiano in mezzo e continuate la cottura per altri 15 minuti controllando il grado di cottura e doratura.

  5. Dipende molto dal vostro forno, ma magari dovete allungare il tempo di cottura, a me son bastati 25 minuti ma a mia mamma ci vogliono circa 40 perché il suo forno è diverso, comunque controllate il grado di cottura e doratura prima di togliere dal forno.

  6. Una volta cotta, sfornatela e gustatela ancora caldissima spolverata con un po di pepe e..

    BUON APPETITO

Note

La farinata di ceci va gustata appena fatta tuttavia può essere conservata in frigo in un contenitore ermetico per 2 giorni per essere passata in forno qualche minuto prima di mangiarla.

Vi lascio QUI e anche QUI delle RICETTE simili, se invece volete vedere altre ricette TORNA IN HOME

Pubblicato da Non solo le torte di Anna

Io amo cucinare, condividere con tutti i miei esperimenti in cucina, cucino sopratutto per la mia famiglia stando attenta a cose genuine, senza conservanti, mi piace la cucina semplice, quella regionale di solito rivisitata con prodotti di stagione, spero piaccia anche a voi quello che cucino !!!

4 Risposte a “Farinata di ceci”

  1. ottima ricetta, seguita alla lettera, unico neo – non della ricetta ma credo della teglia – è che in alcune parti la farinata si attacca alla teglia. Ho usato una teglia da 32 cm per pizza di acciaio antiaderente…Cosa mi consigli? Teglia rivestita in pietra? ( quella di rame la scarto a priori..introvabile) .
    Grazie. Ciao.

    1. Ciao! !! Mi fa piacere che ti sia piaciuta, mia nonna usava una teglia in ferro, tipo ghisa per intenderci, oppure puoi provare con la normale leccarda del forno, io uso le teglia per pizza quelle in alluminio rivestite nere e non si attaccano per niente, fammi sapere!!

        1. Potrebbe essere un idea, io non amo la carta forno negli impasti tipo pizza e simile ma puoi provare, male non fa sicuramente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.