Festeggiare a casa: come organizzare un ricevimento

Per le feste natalizie è tradizione ritrovarsi con amici e parenti per pranzi e cene: come ci si deve organizzare per dare un ricevimento a casa nostra?

Sia che si tratti di un’occasione formale o di una festa più intima, a Natale o in altri periodi dell’anno, è opportuno pianificare bene l’organizzazione del ricevimento nei dettagli, vediamo come fare!

apparecchiare la tavola per una festa

La scelta del menù:

  • scegliamo un menù che possa essere preparato uno o due giorni prima e conservato in frigo o freezer; prevediamo una sola pietanza, non troppo elaborata, da cucinare al momento del pasto;
  • serviamo solo ricette già collaudate in famiglia e non avventuriamoci in esperimenti che possono riservare brutte sorprese;
  • se optiamo per un servizio di catering, prenotiamolo per tempo e facciamo degli assaggi preventivi di quello che ordineremo, affinché corrisponda al nostro gusto;
  • teniamo presente eventuali esigenze particolari e intolleranze, se conosciute, di alcuni commensali, esempio vegetariani, vegani, diabetici, celiaci.
portate del menù natalizio

Organizzazione e preparativi:

  • in base al numero degli invitati, organizziamo gli spazi della sala da pranzo: se siamo in pochi, ci vogliono sedie per tutti; se siamo in tanti, occorre lasciare molto spazio libero per spostarsi agevolmente e bastano pochi posti a sedere;
  • noleggiamo o chiediamo in prestito delle stoviglie di cui non disponiamo, vassoi, scaldavivande, soprattutto per tavolate numerose;
  • forniamo informazioni chiare per raggiungere il luogo della festa nel caso ci siano persone che non sono mai state da noi; rendiamo la casa facilmente riconoscibile con palloncini o addobbi in giardino, oppure luci e lanterne sul vialetto se la festa è serale;
  • controlliamo il meteo: se è prevista pioggia o neve, predisponiamo un portaombrelli e un appendiabiti a portata di mano per gli ospiti, e ricaviamo uno spazio comodo per riporre le giacche, i cappelli e gli stivali bagnati.
cena a buffet

Servizio al buffet:

  • per un pranzo o cena a buffet, posizioniamo il tavolo al centro della stanza in modo da girarci attorno, oppure contro una parte, lasciando sufficiente spazio per il passaggio dei commensali;
  • sul tavolo del buffet, disponiamo i piatti in ordine logico-sequenziale: piatti piani, riso o pasta, portata principale, verdure, insalate, pane, condimenti, posate, tovaglioli;
  • accanto ad ogni vassoio, lasciamo un po’ di spazio perché l’ospite possa appoggiare il proprio piatto mentre si sta servendo;
  • in un tavolino separato, raggruppiamo bevande, dessert, bicchieri, tazze da caffè e piattini vari.
  • dovendo stare in piedi, è opportuno optare per pietanze già in monoporzioni sui vassoi o che non necessitano di essere tagliate nel proprio piatto, come sformati e stufati.
tavola natalizia

Servizio al tavolo:

  • prepariamo i piatti individuali in cucina e portiamoli a tavola a ciascun commensale, come al ristorante; il piatto pieno si passa a destra, il piatto sporco si toglie a sinistra;
  • in caso il tavolo sia un po’ stretto, possiamo posizionare un piccolo buffet per gli antipasti e le verdure su una credenza;
  • possiamo servirci anche di un carrello portavivande per servire il dolce, oppure per accumulare i piatti vuoti da riportare in cucina, senza doverci alzare da tavola troppe volte;
  • per incoraggiare educatamente gli ospiti ad andar via, cominciamo a riordinare, sparecchiare i bicchieri e svuotare i posacenere.