Pinsa romana

Pinsa romana

Pinsa romana.
Semplice, a lunga lievitazione, saporita.

La pinsa romana è una speciale “pizza” tipica del Lazio dalla forma allungata, ha un impasto speciale preparato con farine miste e dalla lunga lievitazione, può essere condita a piacere oppure lasciata bianca mettendo prima di infornarla in forno un filo d’olio e qualche grano di sale grosso. Io oggi l’ho preparata con pomodoro e mozzarella e speck e rucola, come vi dicevo voi potete farcirla a piacere.
Una curiosità il nome pinsa viene dal latino “pinsere“, che vuol dire allungare, ed è proprio il gesto che fanno i pizzettai romani quando stendono l’impasto sulla spianatoia.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno 3 Ore
  • Tempo di cottura16 Minuti
  • Porzioni5 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

850 g farina 0
100 g farina di riso
50 g farina di soia
800 ml acqua (fredda)
8 g lievito di birra fresco
15 g sale
15 g olio extravergine d’oliva

Farcitura:

350 g passata di pomodoro
400 g mozzarella
100 g speck
40 g rucola
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale
q.b. basilico

Inoltre:

q.b. farina di riso
q.b. olio extravergine d’oliva

Strumenti

Passaggi

Potete impastare le pinsa romana a mano o in planetaria.

Sciogliete il lievito in 600 g di acqua fredda.

Mettete nella ciotola le farine e mescolatele tra di loro, unite l’acqua con il lievito e iniziate a impastare per circa 5 minuti.

A questo punto unite sale e olio, e impastate ancora.

Unite l’acqua rimanente e impastate per altri 10 minuti almeno, alla fine dovete ottenere un impasto ben incordato, liscio e omogeneo.

Date all’impasto la forma di un panetto, mettetelo in una ciotola, coprite con pellicola per alimenti e fate lievitare in frigo per almeno 24 ore.

Passato il tempo di lievitazione dividete l’impasto in 5 panetti uguali, mettetelo a lievitare di nuovo in 5 ciotole oliate per 3 ore.

Tagliate la mozzarella a dadini e lasciatela sgocciolare in frigo in un colino.

Passato il tempo di lievitazione condite la passata con olio e sale.

Accendete il forno a 250°.

Oliate 3 teglie da forno e stendete un panetto alla volta su una spianatoia spolverizzata da farina di riso, dandogli una forma allungata ovale. Otterrete 5 pinse, ne sistemerete 2 in ogni teglia e 1 in un’altra.

Condite 3 pinse con la passata di pomodoro, le altre 2 le lascerete bianche.

Infornate 1 teglia alla volta (per prime quelle al pomodoro) nella parte bassa del forno (quella appena prima della base) a 250° per 12 minuti.

Togliete la prima teglia dal forno e infornate l’altra, mettete velocemente la mozzarella sulle pinse tolte dal forno e infornate di nuovo nella parte media alta per circa 4 minuti, la mozzarella si deve sciogliere e la pinsa dorare.

Cuocete allo stesso modo tutte le pinse, a quelle bianche metterete solo la mozzarella dopo i 12 minuti e procederete al completamento della cottura come quelle al pomodoro.

Appena tolte dal forno condite quelle lasciate bianche con rucola e speck e mettete del basilico su quelle con il pomodoro.

Servite subito.

La pinsa romana è pronta per essere gustata… Buon appetito!

Provate anche l’impasto pizza Bonci, trovate la ricetta CLICCANDO QUA.
 

SEGUITEMI SUI SOCIAL 🙂

CLICCATE QUA PER METTERE MI PIACE ALLA MIA PAGINA FACEBOOK, per voi ogni giorno tantissime ricette.
ISCRIVETEVI CLICCANDO QUA AL MIO GRUPPO FACEBOOK.
CLICCANDO QUA POTETE SEGUIRMI SU INSTAGRAM
CLICCANDO QUA POTETE SEGUIRMI SU PINTEREST
ATTIVATE LE NOTIFICHE PUSH E MESSANGER, RICEVERETE OGNI GIORNO LE MIE RICETTE GRATUITAMENTE SUL VOSTRO SMARTPHONE.
E se preparate una mia ricetta, mandatemi una foto, la pubblicherò con piacere sulla mia pagina Facebook.

PER TORNARE ALLA HOME CLICCATE QUA.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.