Crea sito

Pandolce basso genovese

Pandolce basso genovese

Pandolce basso genovese.
Semplice, veloce, goloso.
Il Pandolce basso genovese è un dolce Natalizio Ligure molto semplice da preparare, veloce e goloso, ha un impasto molto profumato che non deve lievitare e una gustosa farcitura che rende questo dolce tra i più buoni e golosi mai assaggiati.
Non avevo mai preparato il Pandolce basso Genovese prima d’ora e devo dire che sono rimasta molto sorpresa, un dolce davvero molto buono, profumato e goloso, che vi consiglio di provare, vedrete che vi conquisterà.

Pandolce basso genovese
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gfarina 0
  • 170 gburro ( a temperatura ambiente)
  • 150 gzucchero
  • 30 gmiele
  • 16 glievito in polvere per dolci
  • 1 pizzicosale
  • 2uova
  • 1 cucchiaioacqua di fiori d’arancio
  • 2 cucchiaimarsala

Inoltre:

  • 300 guvetta
  • 100 gcanditi
  • 40 gpinoli

Preparazione

  1. Togliete il burro dal frigorifero per farlo ammorbidire.

    Sciacquate l’uvetta e mettetela a bagno in acqua tiepida per 15 minuti, passato il tempo scolatela e asciugatela con carta da cucina.

    Setacciate la farina insieme al lievito per dolci.

    Mettete in una ciotola la farina, unite lo zucchero e mescolate, aggiungete il miele, l’acqua di fiori d’arancio, il marsala, il pizzico di sale, le uova e il burro tagliato a pezzetti, impastate velocemente come fareste per una frolla e fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo che non attacca alle mani.

    Trasferite l’impasto sulla spianatoia leggermente spolverata di farina.

  2. Allargate l’impasto e unite i pinoli, i canditi e l’uvetta e lavorate fino a quando sarà tutto perfettamente distribuito in modo uniforme.

    Ricoprite una teglia con carta da forno.

    Dall’impasto formate una palla che appiattirete leggermente quando la adagerete sulla teglia, formando così una semisfera.

    Trasferire il pandolce basso sulla teglia rivestita di carta forno, con un coltello incidete un triangolo sulla superficie superiore del pandolce e mettetelo 10 minuti in frigo.

    Accendete il forno a 170°.

    Passati i 10 minuti di riposo infornate il pandolce nella parte medio bassa del forno e lasciatelo cuocete per 50 minuti (io l’ho cotto 40 minuti statico e gli ultimi 10 minuti ventilato) alla fine del tempo di cottura fate la prova stecchino, deve risultare leggermente umido.

    Spegnete il forno e lasciatelo con lo sportello del forno chiuso per 10 minuti.

    Fatelo raffreddare a temperatura ambiente senza spostarlo dalla teglia finchè non sarà completamente freddo.

    Per avere meno crepe sulla superficie, si può contenere la forma, senza stringere ma con un margine di un paio di centimetri con un cartoncino da pasticceria o un cerchio con carta forno ripiegata.

    Quando è completamente freddo chiudete il vostro pandolce basso genovese nella pellicola per alimenti.

Con il Bimby:

  1. Togliete il burro dal frigorifero per farlo ammorbidire.

    Sciacquate l’uvetta e mettetela a bagno in acqua tiepida per 15 minuti, passato il tempo scolatela e asciugatela con carta da cucina.

    Mettete nel boccale del Bimby la farina, il lievito e lo zucchero 10 sec./vel3, aggiungete il miele, l’acqua di fiori d’arancio, il marsala, il pizzico di sale, le uova e il burro tagliato a pezzetti 40 sec/vel 3.

    Trasferite l’impasto sulla spianatoia leggermente spolverata di farina e lavoratelo con le mani leggermente fino a renderlo liscio e omogeneo.

  1. Allargate l’impasto e unite i pinoli, i canditi e l’uvetta e lavorate fino a quando sarà tutto perfettamente distribuito in modo uniforme.

    Ricoprite una teglia con carta da forno.

    Dall’impasto formate una palla che appiattirete leggermente quando la adagerete sulla teglia, formando così una semisfera.

    Trasferire il pandolce basso sulla teglia rivestita di carta forno, con un coltello incidete un triangolo sulla superficie superiore del pandolce e mettetelo 10 minuti in frigo.

    Accendete il forno a 170°.

    Passati i 10 minuti di riposo infornate il pandolce nella parte medio bassa del forno e lasciatelo cuocete per 50 minuti (io l’ho cotto 40 minuti statico e gli ultimi 10 minuti ventilato) alla fine del tempo di cottura fate la prova stecchino, deve risultare leggermente umido.

    Spegnete il forno e lasciatelo con lo sportello del forno chiuso per 10 minuti.

    Fatelo raffreddare a temperatura ambiente senza spostarlo dalla teglia finchè non sarà completamente freddo.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.