Impasto pizza pizzeria Napoletana

Impasto pizza pizzeria Napoletana.

La verace pizza Napoletana fatta in casa  😉

Sono Napoletana e la pizza è la mia passione,ogni sabato quindi è rigorosamente pizza,un periodo la mangiavo quasi tutti i giorni,ora mi limito al sabato,e a volte è un sacrificio 🙁 mi piace troppo 😀

La pizza della pizzeria se fatta bene è buonissima,il forno a legna le dà un sapore e una cottura unica,ma farla in casa non è così difficile usando la ricetta giusta e dei piccoli consigli e trucchi,quella Bonci è ottima,solo che è più alta della pizza sottile,quella Napoletana per intenderci,da una vita ho sempre usato questo impasto Qui  e devo dire che si ottiene in casa davvero un’ottima pizza,leggera e gustosa,semplice da preparare a casa,oggi invece vi propongo l’impasto pizza,pizzeria Napoletana la ricetta del pizzaiolo (il papà della mia amica Margherita,che ringrazio per avermi regalato la sua ricetta) un impasto verace per una pizza come in pizzeria! Leggera,a lunga lievitazione,digeribile e buona come solo la pizza Napoletana è 😉

Ed eccovi l’mpasto pizza pizzeria Napoletana,la ricetta del pizzaiolo con tutti i trucchi e i segreti per avere a casa una pizza come in una buona pizzeria di Napoli.

Impasto pizza pizzeria Napoletana
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    18 minuti
  • Porzioni:
    persone 10
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 1 l Acqua a temperatura ambiente
  • 55 g Sale
  • 8 g Zucchero
  • 1 kg e 800 Farina 0
  • 15 g Lievito di birra fresco
  • 20 ml Olio di oliva

Preparazione

  1. Impasto pizza pizzeria Napoletana

    Da fare la sera prima.

    Come prima cosa iniziare dall’acqua che metteremo in una capiente ciotola,sciogliere lo zucchero e il lievito nell’acqua,unire man mano della farina mescolando,appena il composto somiglia ad una pastella unire l’olio,mescolare ancora e unire un’altra pò di farina,unire anche il sale e la restante farina,lavorare per circa 20 minuti,l’impasto deve essere morbido,compatto e non deve attaccare ai bordi della ciotola,coprire con un canovaccio pulito e lasciare riposare 30 minuti.

    Passato il tempo riprendere l’impasto,metterlo sulla spianatoia molto leggermente infarinata,con le mani stenderla leggermente in un rettangolo e fare delle pieghe riportando i lembi esterni verso il centro,arrotolare a palla e far riposare sulla spianatoia 15 minuti.

    Ripetere le pieghe per altre 3 volte,lasciando riposare l’impasto ogni volta 15 minuti.

    Appena tutti i passaggi delle pieghe sono fatti,mettere l’impasto in una ciotola bella capiente,coprire con pellicola per alimenti e mettere la ciotola nella parte bassa del frigo.

    Il giorno dopo circa 2 ore prima di quando volete fare le pizze riprendere l’impasto e formare 10 palline per fare le pizze singole oppure dividerlo 3 pezzi per fare la pizza in teglia,mettere i panetti su una teglia leggermente infarinata e farla riposare 1 ora in forno spento.

  2. Passata l’ora stendere l’impasto nelle teglie leggermente oliate in uno strato sottile,leggermente più alto sui bordi e far riposare ancora un’ora.

    A questo punto per il forno di casa (non avendo il forno a legna) uso la filosofia di Bonci anche per la pizza Napoletana.lo trovo il miglior metodo di cottura casalingo 😉

    Svuotare il forno da griglie e teglie e accenderlo a 250°  farcire la pizza  che avevate steso nei gusti che preferite e lasciarla riposare altri 10 minuti.

    Infornare una pizza alla volta nell’ultimo ripiano basso,quello a contatto con con la base del forno per 10 minuti,passato il tempo mettere la teglia nel ripiano alto per altri 8 minuti in modalità grill,la pizza deve essere bella dorata lungo i cornicioni.

    Sfornare,la pizza è pronta per essere gustata…Buon appetito!

  3. Se vi è piaciuta questa ricetta mettete mi piace alla mia pagina Facebook QUA,sarete sempre aggiornati e troverete ogni giorno tantissime idee e ricette 😉 …E se poi ne realizzate qualcuna,mandatemi le foto le pubblicherò con piacere 😀

     

Precedente Rotolo ai funghi e salsiccia Successivo Crema tiramisù

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.