Crea sito

Giornata al McDonald’s

Giornata al Mc Donald's

Giornata al McDonald’s

Vi ho già raccontato che qualche tempo fa ho avuto modo di visitare, insieme ad altre blogger GialloZafferano, il ristorante McDonald’s di Assago, a Milano, e di assaggiare in anteprima i nuovi panini McDonald’s creati in collaborazione con GialloZafferano, le McChicken Variation.

 

Ad accompagnarci lungo questa bellissima esperienza c’erano Mario Federico, Amministratore Delegato di McDonald’s Italia, Andrea Santagata, Chief Innovation Officer di Mondadori, Dave Watchman, Chief Operations Officer McDonald’s Italia, Giorgia Favaro Chief Marketing Officer McDonald’s Italia, nonché gli chef di McDonald’s, Raffaele Bellini, e di GialloZafferano, Giovanni Castaldi e Manuel Saraceno.

La giornata è stata molto entusiasmante ed una scoperta continua: ho potuto vedere e toccare con mano cosa c’è dietro un ristorante McDonald’s e ciò che offre a noi clienti.

All’interno dei nuovi ristoranti McDonald’s sono presenti dei chioschi digitali con pratici schermi touchscreen, semplici ed intuitivi, grazie ai quali il cliente può effettuare il suo ordine consultando il menù ed, eventualmente, personalizzando il prodotto. Tutto questo avviene in pochissimo tempo: una volta scelta l’ordinazione ed il proprio tavolo, si può scegliere di effettuare il pagamento alla cassa, oppure direttamente al chiosco digitale con carta di credito o bancomat per poi accomodarsi al proprio tavolo. Nel frattempo, l’ordine viene inviato direttamente alla cucina dove viene preparato, lo prepareranno al momento e poi successivamente servito al tavolo dal personale di sala.

 

 

Dopo la ricca colazione offerta da McDonald’s abbiamo visitato le cucine, ovvero “il dietro le quinte” scoprendo un mondo 🙂 McDonald’s sceglie le migliori materie prime e le prepara in un ambiente pulito e ordinato.

Lo stoccaggio delle materie prime utilizzate, avviene in tre ambienti diversi:

– cella negativa: in cui vengono stoccati tutti i prodotti surgelati e quindi conservati ad

una temperatura che va dai -18°C ai -23°C

– cella positiva: con la sua temperatura tra 1°C e 4°C permette la conservazione di prodotti da frigo

come formaggio, insalata, e altri prodotti.

–  magazzino: in cui sono conservati packaging, salse e prodotti che non necessitano di essere riposti in locali refrigerati.

 

Siamo passati poi alla cucina, divisa in diverse aree.

Appena entrati ci mostrano le piastre, dove viene cotta la carne usata per gli hamburger. Si tratta di carne 100% bovina, proveniente da 15.000 allevamenti italiani. Le friggitrici sono molto pulite e ordinate, l’olio viene riscaldato alla giusta temperatura e pulito e filtrato più volte al giorno. Ogni tipo di alimento viene cotto separatamente.

Appena la cucina riceve l’ordine dal chiosco digitale lo prepara al momento secondo le richieste del cliente e, una volta pronto, il personale lo consegna al tavolo del cliente.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.