Crea sito

Sciroppo alla grappa con limone e cannella

Lo sciroppo alla grappa con limone e cannella è una soluzione molto profumata che serve per la conservazione di frutta fresca o secca.
E’ uno sciroppo delicato, non è molto alcoolico, preparato da una parte di acqua, zucchero e grappa, aromatizzato alla cannella e scorze di limone, un infusione che sprigiona un profumo inebriante per tutta la casa.
Io l’ho preparato per la conservazione dei fichi secchi e delle castagne da consumare questo natale, è veramente ottimo non potete immaginare il profumo che rilascia questa soluzione.
Preparare lo sciroppo alla grappa è semplicissimo basta portare ad ebollizione lentamente gli ingredienti, ridurre un pò il liquido per renderlo sciropposo e lasciare raffreddare in infusione prima di usarlo.
Preparatelo per le vostre conserve natalizie, se vi trovate dei fichi secchi di quest’estate e delle castagne sgusciate mettete nei vasetti coperti con questo liquido, così porterete in tavola a natale tante prelibatezze perfette anche come regali homemade!
Per le castagne sciroppate con grappa, limone e cannella cliccate qui!

Sciroppo alla grappa con cannella e limone
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per lo sciroppo alla grappa con limone e cannella

  • 500 mlacqua
  • 500 gzucchero
  • 200 mlgrappa
  • Mezzosucco di limone
  • 1buccia di limone
  • 1stecca di cannella

Strumenti

  • Fornello
  • Pentola
  • Colino
  • Bottiglia di vetro

Preparazione per lo sciroppo alla grappa con limone e cannella

  1. In una pentola versate l’acqua con lo zucchero, accendete il fornello, mescolate e fate sciogliere lo zucchero.
    Aggiungete il succo del limone e la scorza, procuratevi un limone biologico.

  2. Versate anche la grappa e la stecca di cannella, portate a bollore, poi abbassate la fiamma e continuate la bollitura per circa 10 minuti, a fuoco lento.
    Spegnete il fornello quando lo sciroppo risulta leggermente addensante.

  3. Sciroppo alla grappa con limone e cannella

    Lasciate raffreddare e macerare il tutto per almeno 2-3 ore, con l’infusione la cannella e le scorze rilasciano più profumi allo sciroppo.
    Filtrate con un colino, per eliminare le scorze, versate in una bottiglia in attesa di essere usato.
    Ecco i fichi e le castagne sciroppate.

Consigli e varianti

Lo sciroppo alla grappa può essere aromatizzato anche con le scorze d’arancia, se preferite anche con dell’anice stellato.
Lo sciroppo va chiuso e conservato bene in una bottiglietta di vetro già sterilizzata.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da annaelasuacucina

Cuoca per passione... le mie ricette dal dolce al salato sono quelle che preparo giornalmente per la mia famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.