Crea sito

Crostoni di polenta con radicchio e ventresca

Crostoni di polenta con radicchio e ventresca sono un semplice antipasto con gusti e colori molto decisi ma altrettanto gustosi, il sapore neutro della polenta si sposa bene con l’amarognolo del radicchio e il sapore inconfondibile della ventresca.
La ventresca è un prodotto di Nino Castiglione  è una porzione molto pregiata del tonno, ottenuta dalla sua parte più morbida, quella che avvolge la cavità addominale. È inoltre una carne molto preziosa perché i fasci muscolari ventrali da cui si ottiene rappresentano – rispetto al peso totale del tonno – una parte esigua.
La  ventresca è ottenuta grazie al tradizionale metodo di cottura in acqua, che mantiene inalterate le caratteristiche organolettiche del prodotto.
È ottima per condire gli spaghetti o accompagnata a capperi e olive per un secondo piatto di qualità.

Crostoni di polenta con radicchio e ventresca

Crostini di polenta con radicchio e ventresca

 

Crostoni di polenta con radicchio e ventresca
  • Ingredienti:
  • 1 lt. di acqua
  • 250 gr. di polenta precotta
  • 1 cucchiaio di olio
  • 125 gr. di ventresca
  • 1 cucchiaino di bottarga di tonno
  • 7 foglie di radicchio
  • 1/2 cipolla
  • 1/2 bicchiere di vino
  • olio e.v.o q.b.
  • sale q.b.
  • capperi q.b.

Procedimento: crostoni di polenta

In una pentola portate a bollore l’acqua, salate e versate la polenta precotta, istantanea, lentamente senza formare grumi, aggiungete l’olio mescolate bene e portate a cottura circa 5 minuti.

Quando la polenta è cotta e ristretta versate in una teglia, livellate con un coltello e lasciate asciugare.

Quando la polenta si è indurita con una formina ricavate i crostini, adagiate in una teglia e passate in forno col grill oppure in una piastra per farli tostare.

In una padella rosolate la cipolla tritata con olio, versate le foglie di radicchio a pezzetti, saltate bene per alcuni minuti, versate il vino salate e fate stufare per circa 10 minuti.

Preparate i crostoni di polenta su ognuno adagiate i filetti di ventresca, un cappero o olive e una spolverata di bottarga, appoggiate su un piatto di portata dove da base c’è il radicchio stufato, decorate ancora con altre foglie fresche di radicchio e poi servite i crostoni di polenta con radicchio e ventresca ancora tiepidi.

12345597_1209981529031239_2989986642715939138_n12301638_1209981472364578_4070591132668970605_nCrostini di polenta con radicchio e ventrescaCrostini di polenta con radicchio e ventresca11224308_1209981425697916_3574574841135053227_n12308292_1209981362364589_2440170783475932623_nCrostini di polenta con radicchio e ventrescaCrostini di polenta con radicchio e ventrescaCrostini di polenta con radicchio e ventresca

 

 

 

 

 

 

 

bottarga

01-sanc-05-ventresca

 

 

 

 

 

Visitate il sito per conoscere gli altri prodotti di Nino Castiglione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.