Brioche al latte di mandorla e amarene

Brioche al latte di mandorla e amarene è un semplice dolce, sano e genuino che parte da una lunga e lenta lievitazione naturale, molto soffice e profumato,  adatto anche a chi è intollerante al lattosio!
Un lievitato leggero con un delizioso ripieno di amarene, per concedersi una pausa dolce che faccia bene alla salute, una ricetta per la colazione della propria famiglia e per chi come me ama iniziare la giornata con prodotti preparati in casa.
Per questa brioche vi consiglio di preparare l’impasto la sera e lasciare lievitare tutta notte, poi al mattino presto lavorate l’impasto, formate la treccia, lasciate lievitare ancora e infornate giusto per la colazione dei vostri bimbi, si sveglieranno dall’inebriante profumo di questo dolce!
Se non avete il lievito madre potete usare il lievito di birra con lievitazione veloce dopo circa 3 ore.

Per questa ricetta ho usato alcuni ingredienti delle mie collaborazioni con le aziende, come:
Farina Tipo 0 di grano tenero – 100% frumento italiano “Tre Grazie” dell’azienda Progeo Molini,  una farina di grano tenero tipo 0 proviene da filiera controllata che utilizza solo frumento di grano tenero italiano, controllata e garantita. E’ consigliata anche  per la produzione di pane, piadine, pizza e pasta fresca ripiena.
Olio fruttato “Frantoio Gentili” è l’olio più delicato del frantoio e si distingue per il suo profumo fruttato e quel retrogusto leggermente amarognolo, ottimo anche per le fritture per la resistenza alle alte temperature.
Amarene sapori d’Irpinia dell’azienda Sodano groupsuccose e dolcissime amarene di prima qualità.

Brioche al latte di mandorla e amarene

Brioche al latte di mandorla e amarene

  • Ingredienti
  • 450 gr. cc di farina 0 Tre Grazie
  • 100 gr. di lievito madre
  • 200 ml di latte di mandorla
  • 150 gr. di zucchero di canna
  • 50 ml di olio fruttato Frantoio Gentili
  • amarene sodano group q.b.
  • aroma arancia
  • zucchero a velo q.b.

Procedimento:

In una ciotola o nel contenitore della planetaria sciogliete il lievito madre con il latte di mandorla, poi unite l’olio, lo zucchero, l’aroma all’arancia e sempre impastando pian piano aggiungete la farina, lavorate bene l’impasto che deve risultare morbido ed elastico, se è troppo appiccicoso aggiungete dell’altra farina.
Coprite l’impasto e lasciate lievitare tutta notte.
Se avete usato il lievito di birra, bastano circa 8 grammi, dopo circa 3 ore, preparate la treccia, lasciate lievitare ancora finchè non raddoppia di volume e poi infornate.

Al mattino seguente riprendete l’impasto, che risulta triplicato di volume, spolverizzatelo di farina e stendetelo, su un foglio di carta di forno, col matterello formando  un rettangolo.
Dividete l’impasto in tre parti uguali, farcite ogni parte con le amarene sciroppate, chiudete le strisce e sigillate bene pressando bene con le dita.
Prendete le tre estremità unitele tra di loro e poi iniziate a formare la treccia, sovrapponendo ogni striscia delicatamente da una parte all’altra.Brioche al latte di mandorla e amarene

Brioche al latte di mandorla e amarene

Brioche al latte di mandorla e amarene

Adagiate la treccia su una teglia con carta forno, spennellate la superficie con una miscela di latte di mandorla e olio, spolverizzate con granella di zucchero e lasciate lievitare ancora per circa un’ora, finchè non raddoppia di volume.

Accendete il forno a 200° quando è caldo infornate la treccia per circa 10 minuti, abbassate la temperatura a 180° e continuate la cottura per altri 15 minuti circa, forno ventilato, se usate la modalità statico prolungate la cottura per altri 10 minuti.
Sfornate la treccia quando risulta ben dorata.

Lasciate raffreddare la brioche al latte di mandorla e amarene, guarnite con altre amarene, spolverizzate di zucchero a velo e poi servite.
Se avanza per il giorno dopo basta riscaldare in forno per un effetto fragrante.

Se vuoi  ricevere le mie ricette iscriviti alla mia newsletter è gratuita, riceverai tramite mail ogni ricetta pubblicata.

Visita anche la mia pagina Anna e la sua cucina su facebook per essere sempre aggiornati su tutte le novità!

Precedente Polpette di carne gusto pizzaiola Successivo Quiche di zucchine con farina di farro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.