Crea sito

TARALLINI CON ESUBERO DI LIEVITO MADRE

Chi ha il lievito madre spesso si ritrova con esubero, ossia quella parte di lievito non rinfrescata e poco attiva, ecco un modo per utilizzare l’esubero, facendo dei fragranti tarallini con esubero di lievito madre da arricchire con spezie o semi a seconda dei gusti. I tarallini con esubero di lievito madre non necessitano di lievitazione ma solo di un tempo di riposo, quindi sono facili e veloci da preparare.tarallini con esubero di lievito madretarallini con esubero di lievito madretarallini con esubero di lievito madre

Ingredienti tarallini con esubero di lievito madre
  • 200 g di semola rimacinata di grano duro
  • 100 g di farina 0
  • 100 g di esubero di lievito madre o di li.co.li. non rinfrescato
  • 80 g di olio extravergine di oliva
  • 100 g di vino bianco secco (50 g se si utilizza li.co.li.)
  • 10 g di sale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (solo se l’esubero è molto vecchio)
  • 10-15 g di spezie o semi  (facoltativo; semi di finocchio, pepe, peperoncino, paprika, etc.)
  • acqua quanto basta per la bollitura + 1 pizzico di sale
Procedimento tarallini con esubero di lievito madre

Con la planetaria

Versate nella ciotola il vino bianco secco, l’esubero di lievito madre e le farine setacciatee avviate a bassa velocità; con la planetaria in movimento aggiungete l’olio a filo e il sale e le spezie o i semi scelti;  fate andare la planetaria fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Con il bimby

Versate nel boccale il vino bianco secco, l’olio, l’esubero di lievito madre e le farine setacciate, il sale se volete usare spezie in polvere aggiungete anche quelle tarallini con esubero di lievito madreavviate il bimby 3 minuti velocità spiga tarallini con esubero di lievito madreSe volete aggiungere semini aggiungetele e azionate il bimby 30 secondi velocità 5 antiorario; poi prelevate l’impasto dalla planetaria o dal bimby e arrotondatelo con il metodo della pirlatura, riponetelo in una ciotola coperta e lasciatelo riposare 1 ora tarallini con esubero di lievito madreTrascorso il tempo di riposo prelevate dei pezzetti di impasto tarallini con esubero di lievito madree formate dei salsicciotti molto sottili tarallini con esubero di lievito madretagliate dei pezzetti lunghi circa 7 cm tarallini con esubero di lievito madreformate i tarallini piegando ogni pezzo ad U tarallini con esubero di lievito madreunite i capi accavallandoli e premete per far aderire l’impasto tarallini con esubero di lievito madreUna volta formato tutti i tarallini  con esubero di lievito madre tarallini con esubero di lievito madredisponeteli su un piano tarallini con esubero di lievito madre intanto portate ad ebollizione dell’acqua con un pizzico di sale in una pentola capiente tarallini con esubero di lievito madreimmergete 10 tarallini alla volta tarallini con esubero di lievito madrei tarallini staranno sul fondo della pentola tarallini con esubero di lievito madreaspettate che i tarallini vengono a galla tarallini con esubero di lievito madreraccoglieteli delicatamente con una schiumarola tarallini con esubero di lievito madree trasferiteli  su un canovaccio pulitotarallini con esubero di lievito madreLasciateli asciugare bene anche qualche ora, atrimenti non verranno belli fragranti,tarallini con esubero di lievito madre poi trasferiteli su una teglia ricoperta di carta forno tarallini con esubero di lievito madreInfornate in forno già caldo a 200°C per circa 30 minuti, dovranno risultare belli dorati tarallini con esubero di lievito madreLasciate raffreddare e servite i tarallinitarallini con esubero di lievito madre tarallini con esubero di lievito madre tarallini con esubero di lievito madreSe vi è piaciuta questa ricetta vi invito a diventare fan della mia pagina facebook per non perdere tutte le novità. Cliccate su questo  link https://www.facebook.com/pages/Anna-Creazioni-in-Cucina/853960844631247  o sul badge qui sotto 853960844631247.3760.1217769390e se voleteve condividere con me le vostre realizzazioni con le mie ricette iscrivetevi al mio gruppo facebook Creazioni in Cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.