DORAYAKI

l dorayaki (どら焼き) sono dolci giapponesi composti da due pancake fatti con la kasutera, un impasto simile al pan di Spagna, e farciti con l’anko, una specie di confettura rossastra ricavata dai fagioli azuki. In origine il dorayaki aveva un solo strato; la forma attuale a due strati fu inventata nel 1914 da Ueno Usagiya, che ha dato il nome al negozio (Usagiya, うさぎや) che produce i migliori dorayaki del Giappone, che si trova a Taito-Ku, un quartiere di Tokio. In giapponese dora significa “gong”, e probabilmente la forma simile a quella dello strumento musicale ha dato origine al nome del dolce. La leggenda narra che un samurai di nome Benkei dimenticò il suo gong a casa di un contadino presso il quale si nascondeva, e che questi lo usò per preparare il primo dorayaki, da cui, appunto, deriva il nome. La ricetta originale del ripieno dei dorayaki prevede l’anko, ma ne esistono numerose varianti, come quella di casa nostra farcita con cioccolato spalmabile. I dorayaki sono noti per essere il piatto preferito del gatto-robot Doraemon, protagonista dell’omonima serie animata, ma il nome  “Doraemon” non deriva da dorayaki bensì dal termine giapponese noraneko, che significa gatto randagio .

dorayaki
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    12 dorayaki farciti
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 3 Uova
  • 50 g di zucchero
  • 30 g di miele (1 cucchiaio e ½ )
  • 150 g di farina
  • 3 cucchiai di olio di semi
  • 3 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaino e ½ di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o vanillina o mirin)

Per farcire

  • Anko o cioccolato spalmabile quanto basta (tipo nutella)

Preparazione

  1. Rompete le uova in una ciotola e aggiungete lo zucchero

  2. dorayaki

    aggiungete la vaniglia, la ricetta originale prevede l’aggiunta del Mirin (un ingrediente molto usato nella cucina giapponese, un specie di sake ma più dolce, denso e meno alcolico), e il miele

  3. dorayaki

    emulsionate con una forchetta o una frusta, poi aggiungete la farina

  4. dorayaki

    aggiungete anche il lievito e mescolate bene

  5. dorayaki

    poi aggiungete l’olio, io utilizzo olio di mais o di riso, e l’acqua mescolate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo

  6. dorayaki

    riscaldate una padella antiaderente o una crepiera, quando è calda ungetela leggermente aiutandovi con della carta da cucina

  7. dorayaki

    Quando la padella è rovente versate l’impasto a cucchiaiate formando dei dischi, cuocete pochi alla volta

  8. dorayaki

    tente il fuoco basso, e quando in superficie si formano tante bolle

  9. dorayaki

    rigirateli con un movimento deciso utilizzando una spatola

  10. dorayaki

    fate dorare leggermente anche l’altro lato e poi toglieteli dalla pentola

  11. dorayaki

    lasciateli raffreddare

  12. dorayaki

    e poi farciteli con anko o cioccolato spalmabile a seconda dei gusti

  13. dorayaki

    Servite i dorayaki

  14. dorayaki
  15. dorayaki
  16. dorayaki
  17. dorayaki

…………………………………………

Se vi è piaciuta questa ricetta vi invito a diventare fan della mia pagina facebook per non perdere tutte le novità. Cliccate su questo  link https://www.facebook.com/pages/Anna-Creazioni-in-Cucina/853960844631247  o sul badge qui sotto 853960844631247.3760.1217769390e se voleteve condividere con me le vostre realizzazioni con le mie ricette iscrivetevi al mio gruppo facebook Creazioni in Cucina

Precedente BIGNÈ CON CREMA AL CIOCCOLATO Successivo TORTINO DI ZUCCA IN VASOCOTTURA AL MICROONDE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.