Turtèj ‘d soca tortelli di zucca mantovani

Turtèj ‘d soca tortelli di zucca mantovani, siamo al nord, siamo a Mantova.

E già, i tortelli cucinati così sono leggermente diversi da quelli tipici Piacentini, i nostri sono forse meno carichi e dal gusto meno dolciastro.

Questo piatto compare in una ricetta del 1584 del coppiere di Lucrezia d’Este.

Tradizione vuole che i Gonzaga promuovessero questo piatto a simbolo della loro Corte perfezionandolo poi con l’aggiunta della Mostarda per accentuare il contrasto tra dolce e salato, particolarmente apprezzato nel Medioevo.

E’ il piatto tradizionale della Vigilia di Natale ( anche da noi ) ma vi assicuro si gusta volentieri in ogni periodo dell’anno e, soprattutto, lo si trova facilmente in ogni ristorante come piatto tipico.

 

Turtèj'd soca tortelli di zucca mantovani
  • Preparazione: 2 ( più i tempi di riposo ) Ora
  • Cottura: 1 circa Ora
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni: per 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Zucca mantovana 1 e mezzo kg
  • Mostarda mantovana 150 g
  • Amaretti 150 g
  • Grana grattugiato 150 g
  • Burro 100 g
  • Senape q.b.
  • Farina (per la sfoglia) 400 g
  • Uova (per la sfoglia) 4

Preparazione

  1. Impastare le uova con la farina aiutandovi con acqua tiepida se necessario e lasciare riposare per 1 ora in frigo.

    Lavare, tagliare la zucca e cuocerla in forno ( possibilmente con la scorza, e pulita da semi e filamenti) avvolta da carta stagnola per circa 1 ora a 180°,  fatela raffreddare, quindi pulirla dalla scorza passarla al mixer,  riunirla in una terrina con gli amaretti tritati finemente, i pezzetti di mostarda, la noce moscata, e tanto grana da ottenere un composto solido ma non duro.

    Mescolare per bene e fare riposare in frigo,  in modo che i sapori si amalgamino bene tra loro

    Una volta preparata la sfoglia tirata sottilmente, disporre il ripieno in mucchietti ben distanziati tra loro, ripiegarla su se stessa premendo bene tra gli spazi liberi perchè il ripieno stesso non fuoriesca,  con l’apposita rotella confezionare i tortelli.

    Cuocerli in abbondante acqua salata, scolarli in una zuppiera non appena vengono a galla, e condirli a strati con fiocchetti di burro fuso e grana.
    Prima di servirli, mantenerli al caldo tenendo la zuppiera coperta su una pentola con acqua bollente o in forno spento ma caldo per una decina di minuti.

Note

Non me ne vogliano gli amici mantovani,da zona a zona si può trovare qualche dettaglio differente della stessa ricetta

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.