Trippa al sugo al microonde

Trippa al sugo al microonde questa ricetta l’ho già messa in altri post ma era preparata nel modo tradizionale, al fornello.

Si sa, premettendo che questo è un piatto che deve piacere, o lo si ama o lo si odia, richiede abbastanza tempo per cucinarlo.

Almeno nel modo tradizionale, infatti è un piatto tipico delle mie parti del piacentino, ma anche del parmense della Toscana…con qualche ovviamente leggera differenza.

Premetto che non voglio mettere una ricetta da manuale, ma solo descrivervi come oggi l’ho preparata al microonde, sfatando però il mito che con questa cottura si accorcino di tanto i tempi,

Facilita certamente, ma per alcuni piatti i miracoli non li fa nemmeno questo tipo di forno.  E premetto anche che, come saprete, questa carne si trova da tempo già pulita e molto spesso precotta leggermente.

A differenza di tempi addietro in cui ricordo tutte le lunghe peripezie di mamma per prepararla ad hoc. Se piace infatti da noi è veramente un piatto tipico e ricercato.

Trippa al sugo al microonde
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:40 minuti
  • Porzioni:3/4
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Trippa di bovino 400 g
  • Misto verdura surgelato q.b.
  • Vino bianco secco 1/2 bicchiere
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Brodo leggero di carne o vegetale q.b.
  • Grana q.b.
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Tubetto di salsa di pomodoro 1
  • Fagioli cannellini o Bianchi di Spagna 200 g

Preparazione

  1. Prima di tutto, lavare e sciacquare bene la trippa sotto acqua fredda, in un contenitore da microonde fare ammorbidire in un paio di cucchiai d’olio extra vergine d’oliva il misto verdure, aggiungere la trippa e fare andare per qualche minuto allungandola con il vino, alla massima potenza.

  2. Coprire con il brodo e fare cuocere per una ventina di minuti, controllarne la cottura girare ed aggiungere il tubetto di salsa, e fare cuocere ancora per una ventina di minuti.

  3. Ricontrollare, girare ed aggiungere i fagioli lavati e sciacquati dal liquido di conservazione, impiattare, aggiungere prezzemolo tritato e formaggio grana a piacere.

Note

E’ sempre più buona fatta un giorno per l’altro, altra idea a questo link

Trippa alla lucchese

Precedente Qualche idea con le uova sode e non solo Successivo Risotto con funghi misti porcini e pancetta al microonde

Lascia un commento