Torta salata con grissini prosciutto e philadelphia

Torta salata con grissini prosciutto e philadelphia, non sapete che fare per cena? per pranzo? avete poco tempo a disposizione? siete alla ricerca di un piatto unico, di una torta salata appunto? Ma soprattutto, avete dei grissini aperti che non avete voglia di sbocconcellare così, dei grissini da terminare? Io sì, tra l’altro una qualità particolare che non ha incontrato molto, ebbene ne è uscito un secondo piatto praticamente un piatto unico delizioso anche se un tantino calorico e non dei più leggeri per la presenza di burro e abbondante formaggio. Vi sembrerà di gustare una cheesecake ! E mi raccomando, preparatela un giorno per l’altro tenendola in frigo, sarà molto più buona.

Torta salata con grissini prosciutto e philadelphia
  • Preparazione: 10/15 Minuti
  • Cottura: circa 60 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: minimo 8
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Philadelphia 350 g
  • Ricotta 250 g
  • Grissini 150
  • Burro 100 g
  • Prosciutto cotto 100 g
  • Uova 4
  • Pecorino grattugiato 50 g
  • Aglio e prezzemolo (a piacere) q.b.

Preparazione

  1. Prepariamo prima di tutto la base della torta, frullare i grissimi quasi a polvere, porli in una zuppiera con il burro intiepidito. Se si facesse fatica, aggiungere sempre del burro.

  2. Stendere l’insieme in una tortiera rivestita da carta forno, facendo aderire bene il composto al fondo e ai bordi. Porre in frigo a raffreddare.

  3. Nel frattempo, montare bene ricotta e philadelphia anche con la frusta, unire le uova sbattute, il pecorino grattugiato ( o se preferite il grana ), il prpsciutto cotto frullato,  salare quanto basta ed un pizzico di aglio e prezzemolo se gradito, riunire bene il composto.

  4. Stendere il tutto sulla base della tortiera tolta dal frigo, livellare bene ed infornare a 180°per circa un’ora o per il tempo necessario a che il sopra si sia rassodato per bene. Se dovesse colorire troppo, coprirla con un foglio di alluminio e terminare la cottura.

Note

Preparata un giorno per l’altro e tenuta in frigo è ancora più buona.

Precedente Riso freddo con ovette di quaglia Successivo Ceesacake con miele yogurt e ricotta

Lascia un commento