Tartufi savoiardi e cioccolato al caffè

Tartufi savoiardi e cioccolato al caffè, ma che buoni!  visti così sembrano tutti uguali,

ripetitivi, in realtà basta un piccolo accorgimento, un ingrediente diverso e l’insieme cambia.

Ciò che trae in inganno è l’ingrediente principale, il cioccolato fondente che, diciamolo, va per la maggiore.

Ciò che fa la differenza è la composizione interna, qui veramente diversa rispetto ad altri che ho già preparato.

Come prova in vista delle prossime feste natalizie li ho volutamente tenere più leggeri, essendo già il cioccolato fondente sufficientemente carico,

per cui al posto di un goloso mascarpone ho scelto di usare un altrettanto delizioso ma più delicato Philadelphia.

Risultato? non metteteci la bocca, non li lascerete più.

Bella idea per un pensiero carino a qualche conoscente od amico, da mettere sotto l’albero confezionati magari in sacchettini colorati a tema.

La fantasia non ci mancherà di certo, e poi da offrire in questi giorni, vi faranno fare bella figura con poco, e soprattutto con poca fatica.

La preparazione è tutta a freddo, li volete più leggeri? proviamoli con cioccolato al latte, li volete particolari? con il cioccolato bianco e perché no? un po’ dell’uno e un po’ dell’altro.

All’aroma del caffè e marsala, sono veramente deliziosi.

Le dosi che vedrete sono quelle minime, ne avessi fatti di più qualcuno avrebbe rischiato una indigestione, uno tira l’altro.

Tartufi savoiardi e cioccolato al caffè
Tartufi savoiardi e cioccolato al caffè

 

Tartufi savoiardi e cioccolato al caffè

 

INGREDIENTI

200 grammi di cioccolato fondente

80 grammi di philadelphia

2 cucchiai di zucchero vanigliato

2 cucchiaini di caffè macinato

biscotti savoiardi,

( quanti bastano per rendere il composto lavorabile )

marsala

farina di cocco

o codette di zucchero colorate

pirottini

 

PROCEDIMENTO

  1. Sciogliere il cioccolato con il formaggio philadelphia
  2. unire lo zucchero vanigliato
  3. i cucchiaini di caffè
  4. biscotti savoiardi tritati
  5. ( quel tanto che basta a rendere il composto lavorabile pure rimanendo sempre morbido )
  6. bagnare il tutto con un goccio di Marsala

Formare delle piccole palline con l’impasto ottenuto e farle rotolare nella farina di cocco, disporle nei pirottini e porle in frigo a rassodare, se preferite passatele nelle codette di zucchero.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.