Mezze maniche dei Frati

Le mezze maniche dei frati è un tipico piatto della cucina piacentina, più precisamente veniva servito nella provincia, da qui si evince in dialetto “Mes mànag da frè” e specialmente nella nostra Val d’Arda. Le mezze maniche dei frati era tipico della Vigilia di Natale, infatti è privo di carne, la pasta per le mezze maniche veniva fatta a mano con il torchio, c’è pure la variante asciutta con sugo di pomodoro e funghi. Oggi, giornata fredda e uggiosa, ve la propongo e ve la faccio conoscere in brodo, eccovi le mezze maniche dei frati con un buon brodo d’osso buco di manzo. Per come cucinare il bollito e lesso vi rimando a questo link

Cuocere la carne

 

mezze maniche dei frati

 

 

Mezze maniche dei Frati

 

INGREDIENTI

( per 4 o 5 persone )

300 grammi di pasta formato mezze maniche

1 albume

brodo di carne, q.b

RIPIENO

  • 200 grammi di formaggio grana grattugiato
  • 100 grammi di pane grattato, scottato in mezzo bicchiere di brodo bollente
  • 1 uovo intero e 1 rosso
  • trito di prezzemolo e aglio
  • mezzo bicchiere di brodo caldo
  • una noce di burro
  • pepe
  • noce moscata, sale

PROCEDIMENTO

Scottare il pane con il brodo ed il burro, unire il formaggio, le uova, prezzemolo ed aglio, noce moscata, sale e pepe q.b.

Amalgamare per bene il tutto, riempire con piccoli pezzetti di ripieno le mezze maniche

e passarne a una a una le estremità nell’albume leggermente sbattuto

perché non fuoriesca il ripieno, gettare nel brodo bollente e cospargere, a piacere, con del grana

images-25.jpg

 

 

 

Precedente Cuocere la carne Successivo Zucchine al pangrattato

Lascia un commento