Il fondente fa bene

Perchè il fondente fa bene? forza diamoci al cioccolato fondente, il cioccolato fondente fa bene, quindi non sentiamoci in colpa a tenercelo di scorta e a gustarcelo, sempre e comunque con le giuste e dovute limitazioni e dosi di buon senso.

il fondente fa bene

Il fondente fa bene

Siamo in pieno inverno, fa freddo c’è umidità, giornate buie e tristi, chi di noi non ha cioccolato in casa da poter sbocconcellare un quadrettino ogni tanto? credo nessuno , dove c’è golosità, dove ci sono dei bimbi, dove c’è voglia di pasticciare tra dolci e dolcetti il cioccolato non manca ne sono certa.

E da oggi non facciamocelo mancare perchè, scientificamente parlando, il cioccolato fondente fa bene.

Mangiando il fondente è stato dimostrato che, alcuni ceppi di batteri buoni presenti nel nostro intestino, trasformano durante la digestione le molecole del cioccolato in antiossidanti, ma il cioccolato deve essere rigorosamente FONDENTE.

Gli antiossidanti limitano infatti l’azione dei radicali liberi, rifiuto del nostro corpo che va giustamente eliminato, infatti sono la causa di un precoce invecchiamento cellulare, abbassano le difese immunitarie favorendo così l’insorgenza di malattie.

Con due quadratini di cioccolato fondente, con circa 20 grammi di fondente ( con il contenuto minimo del 70% di cacao ) difendiamo il nostro corpo con un ottimo impatto anche sul cervello.

E’ sicuramente un antidepressivo per azione della feniletilamina che riequilibra l’umore portandoci alla serenità e benessere.

Le xantine contenute conferiscono energia, sono simili alla caffeina, risvegliano l’attenzione, lucidità mentale e concentrazione.

Non ci crederete ma, senza esagerare, fa dimagrire, aiuta infatti il metabolismo, favorendo la fuoriuscita degli acidi grassi.

Un quadratino di fondente fornisce 54 kilocalorie, al pari di mezza mela e allora?

Diamoci al fondente!

Da: la Nutrizionista Annarosa Pretaroli ( Inserto Cucina, DI più TV )

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.