Frittura di totani al forno

Frittura di totani al forno, a chi non piace? a tutti credo, anche ai bimbi,

magari il pesce in versione dietetica ai piccoli piace di meno ma ad una frittura croccante non si dice mai di no.

Chi non va al ristorante per gustarsi un bel piatto di fritto? al mare è d’obbligo,

ma anche in città ristoranti con specialità di mare e non, in genere un piatto così lo propongono sempre.

Ma vogliamo provare a prepararlo in casa? non è che pretendiamo di farlo come cuochi provetti, il fritto fatto bene ha bisogno dei suoi piccoli accorgimenti.

ma almeno mettiamoci alla prova, non sarà perfetto ma gustoso sicuramente.

Il fritto fa male! anche questo può essere vero specie se ne abusiamo, però oggi sono perdonata perché tanto fritto non è, questo delizioso piatto è cucinato al forno,

e poi se lo vogliamo meno calorico….be ma lo vedrete andando alla ricetta.

Frittura di totani al forno
Frittura di totani al forno

Frittura di totani al forno

 

INGREDIENTI

io sono andata ad occhio, coi totani non si fa caso al peso, uno tira l’altro, calcolate comunque una media di

80/100 grammi di totani, a persona

uova, certamente ( dipende anche dal peso ) non meno di 3 ( ovvio per più persone )

pane grattato

farina

olio extra vergine d’oliva che potrete anche omettere

PROCEDIMENTO

  • Per prima cosa, se usate quelli surgelati, vanno fatti scongelare al microonde con l’apposita funzione
  • quindi, li passerete sotto l’acqua fredda per sciacquarli bene
  • A questo punto, con tanta pazienza, cercate di tamponarli bene con carta da cucina per renderli perfettamente asciutti.
  • Mettete farina in un sacchetto per alimenti, versatevi gli anelli e scrollate bene il sacchetto per fare in modo che la farina aderisca il più possibile al pesce
  • In un piatto sbattete le uova con un pizzico di sale, in un altro ponete il pane grattugiato
  • A questo punto non vi resta che prendere gli anelli infarinati , passarli nell’uovo e da ultimo nel pane grattato, e poi ripetere_ uovo pane grattato

( questo passaggio, seconda impanatura, la potete anche non fare, saranno così più leggeri )

  • Nel frattempo avrete preriscaldato il forno a 180°per una decina di minuti
  • Non vi resta che adagiare il pesce sulla leccarda ricoperta da carta da forno con un filo d’olio, gli anelli andranno ben distanziati tra loro, e fare cuocere fino a doratura, dopo un 5 circa minuti rigirateli, saranno pronti più o meno in una quindicina di minuti.

Servire con fette di limone, insalata, pomodori e con immancabili patatine fritte, in questo caso, al forno

 

Precedente Sogliole e pomodorini al microonde Successivo Crocchette di ceci ed aromi senza uova

Lascia un commento