Frittata di carote ed edamer al forno

Frittata di carote ed edamer al forno un’altra idea di piatto da asporto, di piatto unico se vogliamo. Puo essere anche un piatto salva cena o pranzo. Può essere un modo di fare mangiare le carote anche a chi la carota non è particolarmente gradita. Leggera indubbiamente per la cottura al forno e quindi senza frittura. Ideale anche per farcire panini da portarsi in qualche gita fuori porta anche per la prossima Pasqua. Per questa preparazione, ho usato due confezioni di carote sottovuoto che ho passato al microonde per ammorbidirle. Voi potete usare delle normalissime carote lavate raschiate tagliate a rondelle abbastanza piccole e fatte insaporire in olio qualche pezzetto di sedano e cipolla anche surgelato  per un cinque minuti, allungandole poi con brodo vegetale. Dovranno risultare tenere ma non sfatte ( circa una quindicina di minuti di cottura). Ma andiamo alla preparazione semplicissima.

Frittata di carote ed edamer al forno
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15/20 minuti
  • Cottura:circa 20/30 minuti
  • Porzioni:4
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Carote sottovuoto 500 g
  • Uova 3/4
  • Formaggio grana grattugiato 60 g
  • Edamer a fette 60 g
  • Latte q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Sedano E Cipolla q.b.

Preparazione

  1. In una ciotola, dopo avere lessato le carote al microonde per una quindicina di minuti con un goccio d’olio sedano e cipolle, sbattere le uova con un pizzico di sale ed il formaggio grana grattugiato.

  2. Aggiungere le carote ed un goccio di latte, insaporire con prezzemolo tritato_quantitativo a piacere_anche surgelato, sbattere per bene tutto l’insieme.

  3. Stenderlo su di una pirofila da forno leggermente imburrata, in un primo strato aggiungere metà dell’edamer a fettine un secondo strato del composto ed il resto del formaggio, come se si stesse componendo una lasagna.

  4. Cuocere a 180° per una ventina di minuti, col mio fornetto elettrico, sarà pronta comunque quando vedrete l’uovo bello rappreso ed il sopra avrà formato una bella crosticina. Tagliare solo quando si sarà raffreddata completamente.

Note

Precedente Torta piselli soia e pancetta al forno Successivo Torte salate sformati e affini Pasquali

Lascia un commento