Fettine di vitello al pomodoro e prezzemolo

Fettine di vitello al pomodoro e prezzemolo, un delizioso velocissimo secondo piatto di carne, di vitello in questo caso. Per avere un piatto ottimale bisogna essere accorti e fortunati anche nello scegliere e trovare un buon taglio di carne, in questo caso ciò che si chiede in anteprima è la tenerezza del pezzo. Per questo optiamo per  fesa, noce o girello. La preparazione della ricetta è semplice facile ma soprattutto veloce. Gradito anche nel periodo cui andiamo incontro, pochi minuti di cottura ed un secondo di carne che fino a qualche tempo fa era considerato un piatto da ospiti o da giorni di festa o ricorrenza particolare.

Le scaloppine, perchè poi di scaloppine si tratta,   possono essere preparate anche al forno, sarà sufficiente adagiarle sulla leccarda ricoperta da carta forno ed unta con del burro od oliata, spruzzarle con del vino bianco, e farle cuocere a 160° per 10 minuti. Toglierle anche prima se si brunissero troppo. Al forno sicuramente sono più dietetiche e leggere, c’è il rischio se non le seguiamo attentamente che secchino.

Fettine di vitello al pomodoro e prezzemolo
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:pochi minuti
  • Cottura:pochi minuti
  • Porzioni:4
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • Fesa di vitello 400 g
  • Pomodorini ciliegino 10
  • Burro q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Farina 00 q.b.
  • Aglio e prezzemolo q.b.
  • Vino bianco q.b.

Preparazione

  1. Prima di tutto, se fossero troppo spesse, battere leggermente le fettine. In un ampio piatto mettere la farina con l’aglio e prezzemolo e sale

  2. Passarvi più volte le vostre fettine, da ambo le parti, fare aderire bene, scaldare in una larga casseruola il burro o in sostituzione l’olio, o metà e metà ( io ho usato solo olio ) e farvi appassire i vostri pomodorini lavati e tagliati a piccoli pezzi, salare leggermente.

  3. Passarvi le fettine facendole cuocere prima da un lato poi dall’altro, sfumando con il vino bianco alzando leggermente la fiamma. Quando, toccandole con la forchetta, vi sembreranno belle morbide toglierle dal fuoco ed adagiarle su un piatto ricoperto da carta da cucina a fare perdere l’unto in eccesso. Servirle belle calde.

Precedente I cereali non sempre sono senza glutine Successivo Frolla al cioccolato e crema di ciliegie

Lascia un commento