Crea sito

Crocchette di polenta e carote

Crocchette di polenta e carote, sono un gustosissimo antipasto, alla base c’è una bella polentina, per l’occasione preparata con la Valsugana.

La conoscerete sicuramente, e sicuramente l’avrete già usata, è veloce e direi buonissima.

Per le polpettine più sotto, dovrete preparare la polenta, se ne fate di più rispetto alle dosi che vi metto, potrete utilizzarla poi in altri modi.

Lo sappiamo che, specialmente con l’arrivo della stagione fredda, questa farina si presta alle più svariate preparazioni.

Con il quantitativo che vedrete sotto, potrete preparare il doppio circa del numero di crocchette che vedrete nel piatto, vi assicuro che non se ne avanzeranno!

Come verdura, ho scelto la carota, se avete qualcosa di cotto e già pronto da smaltire, non importa, verranno buone ugualmente.

Per le carote, potete lessarle in acqua bollente salata, una volta che le avrete pulite, raschiate, scolate

( non gettate il liquido di cottura, potrà servirvi per altre preparazioni )

e raffreddate le taglierete a piccole rondelle facendole insaporire in un goccio d’olio extra vergine d’oliva.

Ma passiamo alla preparazione di base

Crocchette di polenta e carote
Crocchette di polenta e carote

Crocchette di polenta e carote

INGREDIETI

190 grammi di polenta Valsugana

1 uovo

100  grammi di formaggio grattugiato

sale

70 grammi di carote

olio per la frittura

pane grattato, q.b

PROCEDIMENTO

  • Porre sul fuoco una casseruola con 750 grammi di acqua fredda
  • quando l’acqua bolle, salare e gettare a pioggia la farina, sempre mescolando energicamente.
  • Continuare sempre nello stesso senso, mantenendo l’ebollizione e facendo in modo che non si formino grumi, ci vorranno circa otto minuti
  • La polentina sarà pronta quando si staccherà completamente dal fondo del tegame.
  • A questo punto ponetela a raffreddare, su carta da forno
  • Porla poi, spezzettata, nel mixer con l’uovo il formaggio le carote, salare, ed ammorbidire con un goccio d’olio extra vergine d’oliva.
  • Otterrete così un composto morbido, se vi risultasse poco lavorabile, aggiungete dell’altro formaggio grattugiato
  • formate a questo punto, con le mani inumidite, delle palline che passerete in un velo di pane grattato
  • Friggere ad una ad una in olio ben caldo, porre su carta da cucina a fare perdere l’unto in eccesso, guarnire con fettine di carota.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.